NoiPA stipendi, emissione di oggi 18 gennaio 2021
NoiPA stipendi, emissione di oggi 18 gennaio 2021

Attesissimi gli aumenti 2021 degli stipendi italiani, anche nel comparto scuola. Oltre alle risorse (misere, in verità) che il Governo sta stanziando per il rinnovo del contratto, il personale della scuola beneficerà del taglio del cuneo fiscale.

Stipendi scuola e aumenti previsti in LdB

Per aumentare gli stipendi scuola 2021, il Governo e il Parlamento potrebbero trovare risorse aggiuntive agli attuali 400 milioni previsti dalla Legge di Bilancio. Allo stato attuale, il personale scolastico non porterebbe a casa più di 60 euro netti di media. Una cifra ancora lontana dagli aumenti a tre cifre promessi ai prof, che secondo i sindacati devono arrivare proprio dal rinnovo del contratto.

Ma altri soldi si otterranno dal taglio del cuneo fiscale, sempre rifinanziato dalla manovra 2021.

Taglio al cuneo fiscale ed effetto sugli stipendi

Sarà il taglio del cuneo fiscale a portare gli aumenti più alti negli stipendi del personale della scuola. La manovra garantisce una somma integrativa per i redditi fino a 40mila euro annui, sostituendo il bonus Renzi.

Il meccanismo è modulato sugli scaglioni reddituali, per cui:

  • fino a 28mila euro entrano in stipendio 100 euro al mese,
  • da 28mila a 35mila euro, si ha un beneficio da 100 a 80 euro, sotto forma di detrazione fiscale,
  • da 35mila euro a 40.000 il beneficio scende fino ad azzerarsi.

Naturalmente, maggiore era l’importo del bonus Renzi che si percepiva, minore sarà l’impatto del taglio del cuneo fiscale (vedi dettagli).

Il Sole 24 Ore ha fatto qualche esempio pratico:

  1. Un docente dell’infanzia con stipendio sotto i 26.600 euro, otterrà un aumento reale di soli 20 euro aggiuntivi, perché già ne prendeva 80 dal bonus Renzi (oltre a quelli in arrivo con il rinnovo del CCNL).
  2. Un professore con 35 anni di anzianità con un reddito medio di 36mila, contando le risorse extra del fondo d’istituto e i progetti Pon potrebbe sforare i 40mila e non avere nulla dal taglio del cuneo fiscale.