Azzolina, nuovo messaggio su riapertura scuole oggi 30 dicembre
Azzolina, nuovo messaggio su riapertura scuole oggi 30 dicembre

Riapertura delle scuole, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è intervenuta al convegno dell’ANP (Associazione nazionale presidi): il suo è stato un duro intervento a favore dell’apertura della scuole e della valorizzazione degli studenti. 

Azzolina: ‘Gli studenti chiedono di stare a scuola, chiedono di studiare’

‘Questa generazione è fortissima – ha affermato la ministra – i ragazzi non sono bamboccioni: sono sempre umiliati ma sui giovani va fatto il nostro migliore investimento, sono pieni di energie e di idee, hanno più saggezza a volte degli adulti. Portano proposte non irraggiungibili; riescono a trovare le vie di mezzo, come è avvenuto per la maturità a giugno scorso. Il paese spesso ha sbagliato e spesso continua a farlo con l’atteggiamento verso i giovani. Gli studenti chiedono di stare a scuola, chiedono di studiare, stanno facendo manifestazioni pacifiche davanti alle scuole’.

‘I giovani dovrebbero stare a scuola, lo prevede anche il Dpcm – ha aggiunto la ministra dell’Istruzione. Anita ha ragione, dovrebbe stare a scuola, avrebbe tutto il diritto di farlo – ha detto l’Azzolina in merito alla dodicenne di Torino che si sta battendo per l’apertura della sua scuola  – La scuola ha regole precise, quindi ben venga che i giovani mi diano una mano nella lotta che stiamo facendo, che riguarda un problema culturale del paese. La scuola è una priorità.’

‘Sto facendo di tutto per riaprire le scuole’

‘Tenere le scuole aperte nelle zone rosse non è stato facile: il problema è culturale e affinché il processo cambi ci vuole tempo. Le famiglie, gli studenti e buona parte personale scolastico sta rivendicando la scuola in presenza. La scuola scandisce la giornata, è un mondo bellissimo che va valorizzato, non demonizzato come qualcuno sta cercando di fare anche in questi giorni, va tutelato. La scuola deve essere in grado di cogliere le potenzialità di ogni singolo studente e valorizzarle. Più le scuole sono aperte più facciamo un favore al paese. Potete lottare insieme a me per tenere le scuole aperte il più possibile. Ci sono gli studenti delle scuole superiori davanti al pc, e sto facendo di tutto per riaprire le scuole’.