Covid e nuovo DPCM, dopo la firma del nuovo decreto legge che introdurrà le nuove misure restrittive per Natale e Capodanno, venerdì 4 dicembre 2020, il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base del monitoraggio settimanale, firmerà le nuove ordinanze che da domenica potrebbero rendere più gialla l’Italia, facendo passare alcune Regioni da zona rossa ad arancione e altre da arancione a gialla. Vediamo quali Regioni potrebbero passare in fascia gialla.

Coronavirus, diverse Regioni potrebbero cambiare colore per l’Immacolata

La cabina di regia Cts-ministero della Salute potrebbe far tornare le Marche in zona gialla con effetto da domenica prossima, 6 dicembre. Lo stesso discorso potrebbe valere anche per Emilia-Romagna, Umbria,  Basilicata, Puglia e Calabria. 

L’elenco delle Regioni che potrebbero cambiare colore potrebbe arricchirsi nelle prossime ore: secondo le indiscrezioni pubblicate dal ‘Corriere della Sera’ di oggi, giovedì 3 dicembre 2020, anche Toscana, Friuli-Venezia Giulia e la provincia autonoma di Bolzano potrebbero cambiare colore. La Toscana passerebbe dalla zona rossa a quella arancione, come l’Alto Adige, mentre il Friuli-Venezia Giulia potrebbe tornare in zona ‘gialla’. 

Lombardia e Piemonte

E Piemonte e Lombardia? Per il momento, dovrebbero rimanere ancora in zona arancione. Occorre tener presente, infatti, che, secondo le regole stabilite dal governo, devono trascorrere almeno 14 giorni prima di poter cambiare ‘colore’. E Lombardia e Piemonte sono arancioni solamente dal 29 novembre.

Si sta delineando, invece, un durissimo braccio di ferro tra la Valle d’Aosta e il governo: il Consiglio regionale, infatti, ha approvato una legge che rivendica l’autonomia della regione alpina nella gestione sanitaria del coronavirus.