A scuola fino a luglio? Proposta la modifica del calendario scolastico
A scuola fino a luglio? Proposta la modifica del calendario scolastico

Calendario scolastico allungato a luglio? La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ne ha parlato nel corso della trasmissione ‘L’Aria di domenica’: ‘Potrebbe essere possibile: lo abbiamo proposto alle Regioni, perché saranno loro a dover decidere. Certo, dobbiamo pensare alle strutture che abbiamo: ad agosto non si può fare scuola ma a giugno sì’.

Calendario scolastico allungato? La proposta della ministra Azzolina alle Regioni

Una proposta, quella del Ministero dell’Istruzione, che si pone come obiettivo quello di recuperare le giornate che si sono perse finora e quelle che potrebbero saltare da qui alla fine dell’anno scolastico 2020/21. Una proposta che, naturalmente, presenta diverse problematiche nella sua attuazione. Occorre infatti considerare che, specialmente al Sud, le temperature estive sono decisamente alte e fare lezione senza aria condizionata diventerebbe praticamente impossibile, sia per i docenti che per gli studenti. Difficile, quindi, ipotizzare un allungamento del calendario scolastico oltre l’inizio del mese di luglio. Un’altra possibile ipotesi al vaglio del Ministero dell’Istruzione è quella di tenere aperte le scuole anche il sabato, anche se, per la verità, questo avviene già in molte istituzioni scolastiche. In ogni caso, questa scelta spetterà alla singola scuola, secondo il principio dell’autonomia scolastica.

A scuola fino a luglio? 

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, sottoporrà il piano alle Regioni nei prossimi giorni, anche perché resta da capire come le singole Regioni potranno organizzarsi per un eventuale allungamento delle lezioni. Dai sindacati, è arrivato un primo OK: ‘Ho proposto da tempo di andare avanti per tutto il mese di giugno – ha dichiarato Pino Turi, segretario generale Uil Scuola – di fronte ad un pericolo grande come questo che stiamo vivendo, servono azioni straordinarie: non ritengo sia sbagliato modificare il calendario scolastico per recuperare il vero diritto allo studio. Le lezioni di solito si chiudono i primi di giugno, intorno al 10 in base ai calendari regionali, ma il personale va a scuola fino al 30 giugno: si potrebbe fare lezione fino a quella data. Servono comunque decisioni uguali per tutti, poi penseremo anche al rinnovo del contratto e a come sta cambiando il ruolo del docente in questa fase, a cominciare dallo strumento della didattica a distanza’.