Stipendi scuola, i veri aumenti 2021
Stipendi scuola, i veri aumenti 2021

Stipendi insegnanti italiani, l’ultimo rapporto Ocse – Education at a glance 2020 fa emergere, ancora una volta, un dato impietoso: gli stipendi dei docenti italiani restano di molto inferiori sia alla media dei docenti dei Paesi dell’Unione Europea sia dei docenti dei paesi OCSE. 

Stipendi docenti italiani da ‘elemosina’: dati ultimo rapporto OCSE

Secondo quanto riferisce una nota informativa di Flc-Cgil, risulta evidente la differenza stipendiale tra l’Italia e gli altri Paesi per i docenti delle scuole di tutti i gradi, dalla scuola primaria alla secondaria superiore di secondo grado, passando per quelli della scuola media di primo grado.

Docenti italiani con stipendi inferiori di almeno il 10%

Nella scuola primaria gli stipendi degli insegnanti sono inferiori del 12,2% rispetto alla media UE (14,2% in meno rispetto alla media OCSE); del 10% inferiori nella scuola media (del 12% rispetto alla media OCSE) e dell’11.2% nella scuola superiore (12,9% rispetto alla media OCSE).

Insegnanti scuola primaria

Basti pensare che la differenza tra lo stipendio annuale di un docente italiano della primaria all’apice della carriera rispetto ad un collega spagnolo è di 7.381 euro in meno, 11.188 euro in meno rispetto al collega francese ed è praticamente la metà rispetto allo stipendio di un docente tedesco (-30.634 euro).

Docenti scuole medie

Lo stesso discorso vale anche per i docenti delle scuole medie: 9.259 euro in meno rispetto allo stipendio dei docenti francesi; addirittura 33.777 euro in meno rispetto a quello dei tedeschi e 38.911 euro in meno rispetto allo stipendio degli olandesi.

Docenti scuole superiori

Anche tra i docenti delle scuole superiori si confermano le altissime differenze tra gli stipendi dei docenti italiani e gli omologhi degli altri Paesi: 41.689 euro in meno rispetto ai tedeschi; 7.517 euro in meno rispetto ai francesi.