Covid, Zampa: 'Vaccini? Pensiamo subito agli insegnanti e ai più fragili'

Covid e vaccini, la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, ha rilasciato un’intervista al ‘Corriere della Sera‘ di oggi, martedì 15 dicembre 2020, all’interno della quale ha parlato della questione riguardante le vaccinazioni anti-Covid in arrivo anche nel nostro Paese.

Coronavirus, Sandra Zampa: ‘Per i vaccini pensiamo subito agli insegnanti’

Secondo Sandra Zampa, l’ipotesi di vaccinare gli studenti adolescenti per dare maggiore sicurezza alle scuole e anche alle famiglie non è attuabile per una questione di priorità e anche per una questione di tempo. Ma i giovani contagiati, si sa, rischiano di diffondere il virus a genitori e nonni, non sarebbe meglio vaccinarli? ‘Non lo fa nessun altro Paese, non funziona così – ha risposto la sottosegretaria alla Salute al ‘Corriere’ – Dobbiamo vaccinare al più presto le persone a rischio. Per esempio chi ha una patologia cardiovascolare è più a rischio di chi ha il diabete.’

Secondo Sandra Zampa, ‘tutti coloro che lavorano a contatto con il pubblico devono essere messi in sicurezza per se stessi e per le persone che incontrano. Per questo gli insegnanti dovrebbero rientrare nelle categorie con priorità’.