contratti covid, Flc Cgil chiede intervento urgente
contratti covid, Flc Cgil chiede intervento urgente

Personale Covid utilizzato nella scuola in modo improprio dai dirigenti scolastici. Il capo del dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione del ministero dell’istruzione, Max Bruschi, ha bacchettato i dirigenti scolastici, come riporta Italia Oggi.

Personale Covid: a cosa serve?

Con la nota emanata il 9 dicembre scorso (2164/2020), Bruschi ricorda lo scopo dell’organico Covid docente e ATA. I docenti non vanno utilizzati per accrescere i posti di potenziamento e per le supplenze, ma per ridurre il numero di alunni per classe. Devono avere un orario di lavoro stabile.

La funzione del personale Ata Covid, è quella di “attuare le attività necessarie alla garanzia del diritto allo studio nonché alla sicurezza e all’igiene degli ambienti“. Non va utilizzato solo per lavori ausiliari.

DPCM e organico Covid

L’ultimo DPCM del 3 dicembre, prevede il rientro a scuola per tutti (al 75%) dal 7 gennaio prossimo (anche se al momento la questione è nuovamente in forse). Bruschi ha quindi invitato i dirigenti scolastici ad organizzare il servizio in modo flessibile anche per classi, per classi parallele e per indirizzi. Il Personale Covid servirà pure a questo.