Riapertura scuole, Miozzo su ipotesi tamponi: 'Ecco come stanno realmente le cose'
Riapertura scuole, Miozzo su ipotesi tamponi: 'Ecco come stanno realmente le cose'

Riapertura delle scuole, si o no il 7 gennaio? Ne ha parlato il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, in un’intervista concessa al ‘Corriere della Sera’ di oggi, venerdì 18 dicembre 2020

Rientro in classe, Miozzo: ‘Data 7 gennaio non è undicesimo comandamento’

Agostino Miozzo è più che mai convinto che la scuola sia un posto sicuro per bambini e adolescenti e che se non si riaprirà al più presto si rischia di crescere una generazione di persone fragili e depresse. La domanda fatidica è: il 7 gennaio si riaprirà lo stesso nonostante la curva dei contagi non scende? ‘Noi auspichiamo che si riapra il 7 gennaio come scritto nel DPCM del 4 dicembre per il 75% della popolazione scolastica. Per far questo sono in corso dei tavoli provinciali coordinati dai prefetti che devono trovare soluzioni per i trasporti, i controlli sanitari e altri problemi ancora irrisolti in ambito scolastico.’

Riapertura scuole, Miozzo: ‘Se le piccole città sono pronte, non aspettino le grandi per riaprire’

Quando si deciderà allora? Agostino Miozzo mette le mani avanti affermando che non spetta certamente al Comitato tecnico scientifico decidere in merito alla data di riapertura delle scuole. ‘E’ una scelta politica’ – ha ribadito Miozzo sottolineando che il governo valuterà la curva dei contagi e la situazione riguardanti le misure prese per i trasporti e la sorveglianza sanitaria. ‘La data del 7 gennaio non è l’undicesimo comandamento – ha dichiarato Miozzo al Corriere della Sera di oggi, venerdì 18 dicembre – è una data simbolica. Se serve qualche giorno in più per essere pronti, si può aprire anche l’11 che è lunedì o anche qualche giorno dopo. L’importante è che continui il lavoro dei tavoli dei prefetti. Se però in piccole realtà sono risolti i problemi dei trasporti e se le Asl sono organizzate per un adeguato monitoraggio, penso che lì le scuole potrebbero riaprire‘.