Riapertura scuola, Sasso: 'Premier Conte, lasci perdere gli insegnanti'
Riapertura scuola, Sasso: 'Premier Conte, lasci perdere gli insegnanti'

Riapertura delle scuole, sono ancora diverse le incognite legate al possibile rientro in classe per gli studenti delle scuole superiori, dal 7 gennaio prossimo: le incognite riguardano soprattutto il nodo trasporti. A questo proposito, il deputato della Lega, Rossano Sasso, non ha mancato di criticare la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Riapertura scuola, Sasso: ‘Azzolina incompetente, prevedo che anche a gennaio la scuola resterà chiusa’

Azzolina promette di fare in 2 settimane ciò che non ha fatto in 8 mesi – scrive il deputato leghista – cioè migliorare il trasporto pubblico locale, migliorare la sicurezza nelle nostre scuole, salvaguardare la salute di studenti e lavoratori. Purtroppo, col cuore lacerato prevedo che anche a Gennaio, a causa di questi incompetenti, la scuola resterà chiusa. E l’aspirante Caudillo tornerà in TV per dirci che “stanno lavorando”. Il M5S alle scorse elezioni ha preso il 32%, il PD intorno al 17%, non dimenticatelo, e per favore non rifatelo.’

Sasso: ‘Premier Conte, lasci perdere gli insegnanti’

Rossano Sasso non le manda a dire nemmeno al premier: ‘Presidente Conte – scrive in un altro post il parlamentare della Lega – lasci perdere gli insegnanti. Dica a Casalino di evitare di inserire la parola scuola nei suoi discorsi e nella sua comunicazione. Nè lei, nè la persona che lei ha indicato come Ministro dell’Istruzione, siete credibili quando affrontate questi argomenti.
Parli di altro, di monopattini, di resilienza, di quello che vuole lei, ma ci risparmi la sua intollerabile ipocrisia sulla scuola. Almeno su questo.’