Un nuovo piano di reclutamento dei precari, il connubio tra Anli e Als

Si è tenuto sabato 19 dicembre 2020 un incontro online su Facebook tra la Dott.ssa Alessandra Gammino, Presidente Nazionale Anli (Associazione Nazionale Liberi Insegnanti) e la Dott.ssa Grazia Berloco, Presidente Nazionale Als (Associazione Libera Scuola). Si è trattata di una diretta propositiva e ricca di contenuti tra due associazioni legate da un importante obiettivo: la stabilizzazione dei precari.

Molti sono stati i temi e le problematiche affrontati, nella fervida convinzione della necessità di una forte collaborazione tra associazioni, dal cui connubio possa nascere un progetto valido ed incisivo.

Un precariato da sanare

L’aspetto principale su cui è stata posta maggiormente l’attenzione è quello del precariato che da anni attanaglia la scuola.

Nell’incontro si è parlato della questione dei Diplomati Magistrali, sfruttati da anni, depennati dalle Gae, licenziati anche dopo aver superato l’anno di prova e con una giustizia amministrativa palesemente in guerra contro questa consistente fetta di insegnanti, che da tempo rappresenta la “colonna portante della scuola”, come affermato da Alessandra Gammino.

La soluzione emersa e condivisa sia da Anli che da Als sarebbe quella di un’assunzione per titoli e servizi, magari avvalendosi delle già esistenti Gps laddove siano già state esaurite le Gae. In questo modo si punterebbe quindi a stabilizzare tutti i precari, per poi pensare (ma solo in un secondo momento) ad una nuova forma di reclutamento.

Cosa non va nella scuola

Durante la diretta Facebook si è fatto cenno anche alle tante altre problematiche della scuola: dal flop della Dad, al mancato pagamento del personale Covid, alla scarsa sicurezza nelle scuole e all’insanabile piaga delle classi pollaio.

Non è stato poi trascurato il problema del vincolo quinquennale nè quello della sanificazione delle aule tramite appositi sistemi di aerazione.

Di fronte però a tutto ciò che non va nella scuola è emerso solo un “Governo sordo”, come affermato da Grazia Belloco.

Un accenno è stato infine fatto anche al concorso dei dirigenti scolastici del 2017, a cui ha partecipato il Ministro Azzolina, e nel quale sono emerse non poche irregolarità senza che fosse concesso l’accesso agli atti.

Anli e Als, l’unione fa la forza

Dall’incontro è emersa una grande sinergia di intenti tra Anli e Als, giovani associazioni entrambe vicine ai precari della scuola ed entrambe volte a battersi sempre più a tutela della scuola.

Le presidentesse non escludono anche che in futuro le due associazioni possano crescere fino a diventare un sindacato.