Scuola, tablet o cellulare gratis per un anno: novità kit digitalizzazione, a chi spetta e come funziona

Scuola e didattica a distanza, in arrivo il kit digitalizzazione. Un emendamento alla Legge di Bilancio, infatti, prevede la possibilità, per alcuni nuclei familiari, di ottenere per 12 mesi ‘un qualsiasi dispositivo elettronico dotato di connettività in comodato d’uso gratuito, oppure un bonus di equivalente valore’. 

Scuola e DAD, arriva la novità del kit digitalizzazione

Coloro che vivono in famiglie con un reddito Isee sotto i 20mila euro potranno avere per un anno un qualsiasi dispositivo elettronico in comodato d’uso gratuito, oppure un bonus di equivalente valore.

Inoltre, si specifica, si deve trattare di una famiglia ‘con almeno uno dei componenti iscritti a un ciclo di istruzione scolastico o universitario non titolari di un contratto di connessione internet o di un contratto di telefonia mobile‘.

Al posto del dispositivo elettronico, si potrà chiedere un bonus

L’emendamento prevede un finanziamento previsto di 20 milioni di euro per il 2021: il provvedimento ha subito delle modifiche rispetto alla sua prima versione, dove si parlava solo di comodato d’uso per cellulare: con le modifiche introdotte, ci si avvicina all’obiettivo principale, ovvero quello di agevolare una migliore fruizione della didattica a distanza.
Inoltre, c’è anche un’altra novità: invece del dispositivo elettronico si potrà ottenere anche ‘un bonus di equivalente valore da utilizzare per le medesime finalità’.

Kit digitalizzazione, serve lo SPID

Per poter richiedere e ottenere il kit digitalizzazione, bisognerà essere in possesso dello Spid. Non sono state ancora definite le modalità per richiedere il kit digitalizzazione: dovrebbe arrivare un decreto ad hoc da parte del ministero dell’Innovazione tecnologica e del ministero dell’Economia da pubblicare entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge sul bonus.