Chi potrebbe sostituire il ministro Azzolina?

Più amata o più ‘odiata’? Da parte degli insegnanti ha, per la gran parte, generato malcontento, beccandosi anche una bocciatura dagli studenti, come emerso alcuni giorni fa dal sondaggio condotto da Skuola.net. Il Ministro Azzolina però ha saputo anche conquistare, tanto da ricevere la promozione da parte del Corriere, che l’ha anche classificata tra le 110 donne da ricordare e che si sono distinte (positivamente) nel 2020.

Ma se la ministra pentastallata soprattutto non piace, da chi potrebbe essere sostituita? Le ipotesi di un rimpasto nel Governo di tanto in tanto non mancano. E se fosse proprio Lucia Azzolina a cedere il proprio posto?

I totonomi non possono essere fatti trattandosi solo di un’ipotesi, ma gli insegnanti hanno le idee ben chiare sulla provenienza professionale di un futuro ministro dell’istruzione e sulle problematiche da affrontare in primis.

Personalità vicine alla scuola

Dal sondaggio che abbiamo condotto tra gli insegnanti non sono emersi nomi né di ministri dell’istruzione passati da riproporre né personalità note e considerate adatte per ricoprire in un futuro (vicino o lontano) la carica al Miur.

Quel che è certo, dalle risposte pervenute, è che non pare emergere una propensione a richiedere volti appartenenti alla politica.

Il personale docente chiede soprattutto che l’incarico possa essere assegnato innanzitutto ad un collega, dunque a qualcuno che lavori nell’ambito scolastico, conoscendone da vicino la realtà e le problematiche. E non sono mancati anche riferimenti a personalità che abbiano veramente a cuore il precariato, e che possano dunque pensare in concreto a sanarlo.