Novità concorso sostegno 2021 con aggiornamento graduatorie ogni 2 anni

Concorso sostegno 2021, tra le nuove misure previste nella Legge di Bilancio 2021, approvata alla Camera dei Deputati, c’è anche quella che riguarda un concorso semplificato, da bandire ogni due anni. La novità più rilevante è costituita dal rinnovo della graduatoria di merito ogni 2 anni, con la possibilità di aggiungere nuovi titoli conseguiti dopo la presentazione della domanda. Lo prevede l’emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle e approvato a Montecitorio.

Concorso sostegno 2021, l’emendamento approvato alla Camera

‘Il Ministero dell’istruzione è autorizzato a bandire – si legge – in deroga alle ordinarie procedure autorizzatorie di cui all’articolo 39, commi 3 e 3-bis, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, che rimangono ferme per le successive immissioni in ruolo, procedure selettive, su base regionale, finalizzate all’accesso in ruolo su posto di sostegno dei soggetti in possesso del relativo titolo di specializzazione conseguito ai sensi della normativa vigente. La validità dei titoli conseguiti all’estero è subordinata alla piena validità del titolo nei paesi ove è stato conseguito e al riconoscimento in Italia ai sensi della normativa vigente”. 

Il Ministero provvederà ad emettere un decreto ad hoc, con le dovute indicazioni per il concorso: ‘con decreto del Ministro dell’Istruzione sono disciplinati il contenuto del bando, i termini e le modalità di presentazione delle domande, la configurazione della prova ovvero delle prove concorsuali e la relativa griglia di valutazione, i titoli valutabili, la composizione delle commissioni giudicatrici e modalità e titoli per l’aggiornamento delle graduatorie. Il decreto fissa altresì il contributo di segreteria, in maniera tale da contribuire alla spesa di organizzazione ed espletamento della procedura’.

Quanti candidati al nuovo concorso sostegno?

Per quanto riguarda il possibile numero di candidati al nuovo concorso riservato ai docenti specializzati sul sostegno, questa la stima contenuta nella relazione tecnica in base ai potenziali partecipanti iscritti nelle Gae in possesso del titolo di specializzazione: 

  • Scuola dell’Infanzia 565
  • Scuola Primaria 1246
  • Scuola Secondaria di Primo grado 9
  • Scuola secondaria di Secondo grado 492

A questi, però, si devono aggiungere i docenti che risultano iscritti nelle graduatorie di istituto e chi  sta frequentando i cicli dei corsi di specializzazione sul sostegno (sono circa 40mila posti). La stima complessiva, pertanto, indica circa 62mila candidati.