Caos Legge di Bilancio 2021 e cuneo fiscale: è già da correggere?
Caos Legge di Bilancio 2021 e cuneo fiscale: è già da correggere?

E’ caos sulla Legge di Bilancio e la manovra del taglio del cuneo fiscale 2021. Quella norma che permette, oltre all’integrazione per gli stipendi fino a 28mila euro, una detrazione fiscale proporzionata per redditi fino a 40.000 euro. Pare ci siano degli errori.

Cuneo fiscale ed errore Legge di Bilancio: che succede?

Come riporta Il Sole 24 Ore di oggi, mentre ci si prepara al voto di fiducia alla Legge di bilancio 2021, emergono errori sulla norma del cuneo fiscale. Errori, che potrebbero richiedere un decreto ‘cuneo’, già nella giornata odierna.

Sembra ci sia una sfasatura nel testo di ben 1,6 miliardi di euro. Le opposizioni hanno fatto notare che la manovra potrebbe essere scoperta e poi hanno avanzato l’ipotesi di uno scostamento di bilancio per rimediare alle falle.

Il viceministro dell’economia Misiani, in Aula ha precisato che nella versione del testo approdata in Senato, dopo le correzioni apportate alla Camera, la stabilizzazione della detrazione fiscale aggiuntiva finisce per decorrere a partire dal secondo semestre del 2020.

Il risultato sarebbe che il bonus, invece di essere di 1200 euro l’anno, sarebbe di 600. Con un surplus di 1,6 miliardi che non potrebbero essere utilizzati, seppure previsti.

Decreto Cuneo: potrebbe arrivare oggi?

In conclusione, non si tratterebbe di carenza di risorse per il taglio del cuneo fiscale 2021, ma di testo errato che non permette l’utilizzo di una parte delle risorse. Un decreto legge ‘ad hoc’ potrebbe essere, quindi, la soluzione.

Ma l’opposizione pare non essere convinta che le cose stiano effettivamente così. E quello sul cuneo fiscale, potrebbe non essere l’unico errore presente nella Legge di bilancio in corsa per l’approvazione entro il 31 dicembre.