Capodanno 2021, scattano i maxi controlli: caccia ai veglioni clandestini

Capodanno 2021, mancano poche ore al nuovo anno e, naturalmente, ai festeggiamenti per ‘scacciare’ un anno funesto come il 2020. Come è noto, però, l‘Italia tornerà tutta rossa a partire da domani, 31 dicembre e, per l’occasione, i controlli saranno ancora più accentuati: si vogliono evitare assembramenti pericolosi, anche perché le forze dell’ordine sono ben consapevoli che saranno numerosi ed alquanto originali i tentativi di ‘raggirare’ i divieti con dei sotterfugi.

Lockdown Capodanno 2021 blindato, controlli serrati 

Occhi puntati sui locali chiusi che potrebbero essere riaperti di nascosto e contro i divieti imposti. Sotto la lente d’ingrandimento anche ville, baite, casali e bed and breakfast. Le forze dell’ordine, addirittura, stanno concentrando la loro attenzione in queste ore non solo sugli spostamenti ma anche, e soprattutto, sul web e sui gruppi Telegram o WhatsApp. L’obiettivo è quello di andare a caccia di eventi social o appuntamenti a dir poco ‘sospetti’. 

Capodanno 2021, maxi controlli sul Web: cosa si rischia in caso di trasgressione

Le forze dell’ordine sperano di poter contare anche sulle segnalazioni dei cittadini in merito ad eventuali riunioni o feste ‘clandestine’ organizzate con più persone. È ancora fresco il ricordo dei barbecue organizzati la notte di Ferragosto sui terrazzi condominiali con conseguente intervento degli elicotteri della Polizia.
Cosa succederà per Capodanno 2021? I controlli saranno a dir poco capillari, si rischia fino a 1000 euro di multa per chi trasgredirà i divieti imposti. Nella settimana di Natale i controlli effettuati sono stati in totale 595.757, con quasi 6.000 sanzioni comminate (5.726 per l’esattezza) e 77 persone denunciate.