Fioramonti: 'Basta ritardi, ora serve protocollo nazionale per aprire in sicurezza'
Fioramonti: 'Basta ritardi, ora serve protocollo nazionale per aprire in sicurezza'

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa diffuso dall’onorevole Lorenzo Fioramonti.

Scuola, Fioramonti: ‘Basta ritardi, ora serve protocollo nazionale per aprire in sicurezza’ 

“Insieme alle colleghe e ai colleghi della Camera e del Senato, a esponenti del mondo scolastico, rappresentanti di associazioni, ricercatori, docenti universitari, scrittori, ecologisti ed educatori abbiamo presentato un appello al Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina e al Ministro della Salute Roberto Speranza, affinché non si perda più tempo e si facciano gli interventi necessari per garantire la massima sicurezza per la ormai sempre più prossima apertura della scuola”. Così dichiara l’On. FIORAMONTI (MISTO), già Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

“Come già reiterato da mesi – continua Fioramonti -, nell’appello chiediamo l’adozione di un protocollo unico nazionale per gestire tracciamento contagi e quarantene, così da evitare che ogni ASL continui a procedere in modo solitario, generando confusione tra le scuole (anche della stessa regione) e tra i dirigenti scolastici, che si barcamenano come possono”.

“Chiediamo poi – prosegue il deputato del Misto – misure basilari come la dotazione di sanificatori dell’aria per le classi, perché non è possibile continuare a tenere le finestre aperte nei mesi più freddi e una piattaforma pubblica nazionale per la gestione della DAD, che è ormai chiaro continuerà ad accompagnarci nei prossimi anni come forma complementare di insegnamento”. 

“Lo ricordiamo ancora una volta: siamo in pandemia da quasi un anno, ma sono mancati gli interventi più importanti per garantire sicurezza. Senza interventi decisi e tempestivi la riapertura delle scuole diventa un puro esercizio retorico, a danno proprio degli studenti e dei più giovani”- così conclude l’ex Ministro.