Covid, zona gialla 'rafforzata' il 7 e 8 gennaio: cosa significa e le novità

Covid, giovedì 7 e venerdì 8 gennaio 2021 l’Italia tornerà in zona gialla, quella introdotta dal decreto legge con le misure anti Covid. Attenzione, però, perché si parla di una zona gialla ‘rafforzata’, con regole diverse rispetto a quelle previste prima del Decreto Natale, ma analoghe a quelle previste dal 21 al 23 dicembre. Ecco cosa cambia.

Zona gialla ‘rafforzata’ in Italia il 7 e 8 gennaio: cosa significa?

Il testo del decreto ha confermato il divieto per ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori delle diverse regioni o province autonome fino al prossimo 15 gennaio.
Durante il periodo precedente alle vacanze natalizie, invece, era consentito spostarsi tra regioni, a condizione che si trovassero in zona gialla. In ogni caso, resta consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.
Non ci si potrà spostare, invece, nelle seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma, come previsto durante le vacanze di Natale.
Gli spostamenti saranno liberi ma soltanto all’interno della propria regione: resta obbligatorio l’uso della mascherina così come il mantenere il distanziamento sociale.

Bar, ristoranti e spostamenti

Bar e ristoranti potranno restare aperti fino alle ore 18: poi saranno permessi l’asporto e la consegna a domicilio. Riaprono i negozi e i centri commerciali fino alle ore 20.
Sarà vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 se non per comprovati motivi di necessità e urgenza, salute o lavoro e con autocertificazione; nelle altre ore, invece, come detto, sarà possibile spostarsi senza autocertificazione.

Italia in zona arancione il 9 e 10 gennaio: poi si torna ai 3 colori

Nel weekend del 9 e 10 gennaio, invece, l’Italia passerà in zona arancione per due giorni. Fino a domenica 10 gennaio varranno le stesse regole per tutta Italia, mentre da lunedì 11 si tornerà al sistema dei 3 colori che cambieranno in ogni regione dopo il nuovo monitoraggio dell’Istituto Superiore della Sanità. Nelle Regioni che verranno collocate in zona gialla, però, dovrebbero valere le norme del “giallo rafforzato” esposte sopra.
Bisognerà attendere, dunque, venerdì prossimo 8 gennaio per conoscere le decisioni del ministro della Salute Roberto Speranza secondo i dati relativi ai contagi, dati che attribuiranno i colori alle Regioni, ovvero rosso, arancione e giallo.