Covid Italia, ecco le nuove regole per zone rosse e arancioni

Covid-19, domani, 7 gennaio 2021, entra in vigore il nuovo decreto del governo che regola gli spostamenti fino al prossimo 15 gennaio, data in cui dovrebbe arrivare il nuovo Dpcm con le misure anti Covid. I giorni gialli e quelli arancioni si alterneranno anche se sarà sempre vietato uscire dalla propria regione. Resta il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 e rimane l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto e al chiuso. Inoltre, restano vietati gli assembramenti e le feste sia nei locali pubblici che nei luoghi privati.

Decreto, calendario divieti dal 7 al 15 gennaio: ecco cosa si potrà fare e non si potrà fare giorno per giorno

7-8 gennaio Italia in zona gialla

7-8 gennaio – Domani, 7 gennaio, e dopodomani tutta Italia sarà considerata in zona gialla. Aperti bar e ristoranti fino alle ore 18. Resta l’obbligo per la consumazione al tavolo delle quattro persone al massimo, se non conviventi. Dopo le ore 18 sarà consentito solamente l’asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio. Resta il divieto di consumare il cibo nelle adiacenze del locale. Tutti i negozi e i centri commerciali saranno aperti come, del resto, parrucchieri e centri estetici. Si potrà uscire liberamente dalle  ore 5 alle 22, a condizione che si resti nella propria Regione. Si può fare attività motoria e sportiva individuale all’aperto.

9-10 gennaio Italia in zona arancione

9-10 gennaio – Sabato 9 e domenica 10 gennaio l’Italia passerà in fascia arancione. Ciò determinerà la chiusura di bar e ristoranti, ma si potrà prendere cibo e bevande da asporto fino alle ore 22: permesse anche le consegne a domicilio. Resteranno aperti farmacie, edicole, tabaccai, supermercati ma anche i negozi al dettaglio, eccezion fatta per quelli di abbigliamento, calzature e gioielli. Aperti anche parrucchieri e centri estetici. Spostamenti liberi solo all’interno del Comune di residenza tra le 5 e le 22. Sempre e solo all’aperto si potrà fare attività motoria e attività sportiva individuale.

11-15 gennaio, si torna alle 3 zone: Regioni collocate nelle fasce rossa, arancione e gialla

11-15 gennaio – Da lunedì 11 a venerdì 15 gennaio tornerà il sistema a tre colori. In base al monitoraggio dell’8 gennaio, le Regioni saranno collocate nelle diverse zone, gialla, arancione o rossa. Con Indice Rt sotto l’1, le Regioni dovrebbero rimanere in zona gialla. Con l’Rt pari a 1 passeranno in quella arancione. Con l’Rt pari a 1,25 scatterà la zona rossa. Ciascun governatore potrà firmare ordinanze con misure più restrittive rispetto a quelle del governo in relazione a scuole, aperture dei negozi e centri commerciali, altre attività o spostamenti. I sindaci avranno la possibilità di chiudere piazze e strade per evitare gli assembramenti.

Spostamenti dal 7 al 15 gennaio

Dal 7 al 15 gennaio sarà sempre consentito ‘spostarsi, una sola volta al giorno, in un massimo di due persone, verso una sola abitazione privata del proprio comune. Alla persona o alle due persone che si spostano potranno accompagnarsi i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con queste persone convivono’. Tale disposizione sarà valida per tutte le zone, rossa compresa. Se si è in fascia arancione lo spostamento per la visita a parenti e amici è consentito all’interno della regione.