Supplenze, come ottenere 12 punti a metà anno scolastico

L’a.s 2020/2021 non può sicuramente dirsi un anno scolastico facile. E anche per quanto riguarda le supplenze non sono mancate problematiche, ritardi, e rettifiche, con inevitabili ripercussioni sui precari.

Per il mese di gennaio saranno previste in alcune province ancora convocazioni dalle Gps, e non mancheranno in tutta Italia supplenze anche dalle graduatorie d’istituto e da Mad.

Le possibilità dunque di fare punteggio non mancano. Ed è ancora possibile totalizzare il massimo punteggio (12 punti) pur essendo quasi a metà anno scolastico.

Punteggio supplenze

Vediamo intanto di fare un riepilogo sui punti che si possono ottenere in base ai giorni di supplenza:

  •  da 16 a 45 gg. : 2 punti;
  • da 46 a 75 gg. : 4 punti;
  • da 76 a 105 gg. : 6 punti;
  • da 106 a 135 gg. : 8 punti;
  • da 136 a 165 gg. : 10 punti;
  • da 166 gg. in poi : 12 punti.

Basta la somma dei giorni di supplenza dello stesso anno scolastico, anche non continuativi.

E il massimo punteggio conseguibile dunque per ogni anno scolastico è di 12 punti.

Dal 1° febbraio agli scrutini finali

Si ha la possibilità di ottenere 12 punti anche se il servizio parte il 1° febbraio e si conclude con gli scrutini finali. Deve trattarsi però di servizio svolto ininterrottamente.

Nessuna paura quindi per chi non avesse ancora ottenuto supplenze finora. È ancora possibile aspirare al massimo punteggio.

La norma a cui fare riferimento è l’art. 11 comma 14 della legge del 3 maggio 1999 n. 124.