Nuovo DPCM, mezza Italia potrebbe finire in zona arancione

Covid-19 e nuovo Dpcm, da lunedì 11 gennaio 2021 diverse Regioni potrebbero ritrovarsi in zona arancione. Come riporta ‘Il Corriere della Sera’, oggi 7 gennaio, sembra scontato il passaggio in zona arancione dell’Emilia Romagna ma anche il Veneto rischia molto come pure il Lazio (la curva epidemiologica sta peggiorando). 

Covid, diverse Regioni rischiano la zona arancione dall’11 gennaio

Molto vicina al passaggio in zona arancione anche la Lombardia mentre la Liguria risulta appena sotto il limite. Rischiano molto anche Piemonte, Puglia, Basilicata e Calabria. Sembra invece in fase di miglioramento la situazione di Toscana, Friuli-Venezia Giulia e Campania, che dovrebbero quasi certamente restare in fascia gialla così come il Molise.

Nuovo Dpcm: governo verso misure rigide

In ogni caso, il nuovo Dpcm, le cui misure verranno discusse già in questo fine settimana, sarà un Dpcm all’insegna della rigidità: sembra ormai scontata la conferma del divieto di spostamento tra le Regioni almeno fino a fine mese come pure il rinnovo del coprifuoco alle 22. Palestre, cinema e teatri dovrebbero restare chiusi.

La situazione si presenta ancora molto critica. Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, sta spingendo verso un lockdown minimale di 2 mesi, attuato in Germania e Gran Bretagna.