Mobilità 2021/22, Gissi (Cisl Scuola) su continuità didattica e vincolo quinquennale
Mobilità 2021/22, Gissi (Cisl Scuola) su continuità didattica e vincolo quinquennale

La Cisl Scuola, per bocca di Maddalena Gissi, chiede alle autorità competenti (il Ministero della Salute) la somministrazione dei vaccini ai professori, al fine di una riapertura seria e in sicurezza della scuola. Una condizione questa necessaria oltre che indispensabile affinché si possa ritornare a scuola e lavorare finalmente in condizioni di normalità.

Subito i vaccini ai professori: la condizione della Cisl per una riapertura delle scuole in sicurezza

Le scuole del Paese, al di là dei riscontri scientifici, sono luoghi in cui gli insegnanti e tutto il personale scolastico viene in contatto ogni giorno con gli studenti. Questa è la ragione – secondo la Gissi – per cui le autorità competenti dovrebbero somministrare il vaccino al personale di cui in oggetto.

Una buona copertura anti contagio – precisa la sindacalista – rappresentato dal vaccino, dovrebbe assicurare maggiore sicurezza nelle scuole di tutto il territorio nazionale.

Una presa di posizione quella della Cisl che ricalca nella logica e nei contenuti le opinioni di Matteo Renzi. Tuttavia, queste richieste non hanno ricevuto il beneplacito del Ministero della Salute e dell’intero esecutivo. Il personale scolastico si trova infatti al quarto posto, in ordine di priorità, tra i soggetti da vaccinare.

Maddalena Gissi chiede a gran voce e in tempi brevi la vaccinazione del personale della scuola. Non solo, ma la sindacalista precisa anche: “si faccia senza indugi, con una proposta seria e di governo”.

Oltre 300mila docenti over 55 anni aspettano il vaccino

Secondo la Gissi infatti, il governo pare stia perdendo molto tempo, in considerazione del fatto che i docenti over 55 anni, nel nostro Paese, superano la sbalorditiva cifra di trecentomila. Tra questi, l’87%, a quanto pare, si è reso favorevole alla somministrazione della dose anti virus.

Se la scuola è importante, ora è arrivato il momento di dimostrarlo! #Vacciniamolascuola, facciamo tornare il sorriso ai ragazzi”, conclude Maddalena Gissi.