Nuovo DPCM, novità in arrivo: debutta la zona 'bianca'

Covid-19, nuovo DPCM in arrivo: il governo sta già lavorando sui divieti e le restrizioni. Si sta pensando a criteri più rigorosi per entrare in zona rossa: 250 contagi a settimana su 100mila abitanti basteranno per far scattare automaticamente la fascia di rischio più alta. D’altra parte, però, il governo ha intenzione di introdurre anche una nuova zona, la zona ‘bianca’, dove ci sarà libertà negli spostamenti e tutte le attività potranno restare aperte.  

Nuovo DPCM in arrivo, 5 Regioni a rischio zona rossa

Secondo i dati del monitoraggio settimanale reso noto venerdì, Veneto, Emilia-Romagna, la provincia di Bolzano, Friuli-Venezia Giulia e Marche avrebbero oltrepassato la soglia dei 250 contagi a settimana su 100mila abitanti: pertanto, se la novità sarà confermata nel prossimo DPCM, dovrebbe scattare la zona rossa. 

Novità zona ‘bianca’

L’altra novità in arrivo è quella rappresentata dalla ‘zona bianca’: anche qui dovrà essere fissata una soglia di ingresso affinché possa essere concessa libertà di spostamento senza correre il pericolo che i contagi tornino a risalire. 

Il parametro di riferimento potrebbe essere l’indice Rt pari a 0,50 ma il governo starebbe valutando anche altri criteri proprio per impedire che il virus possa circolare. Nelle ‘zone bianche’ potrebbero riaprire musei, teatri, sale da concerto e cinema. I bar e i ristoranti tornerebbero a lavorare senza limiti di orario, anche le piscine e le palestre potrebbero riaprire le porte. Naturalmente, dovranno essere sempre mantenute le regole base di prevenzione contagi, come il distanziamento, il divieto di assembramento e la mascherina obbligatoria. Il coordinatore del Cts, Agostino Miozzo, ha indicato, come punto di riferimento, un’incidenza del contagio di 50 casi per 100mila abitanti, che è un indice Rt quasi a zero, come è stato la scorsa estate.