Scuola, Azzolina ha firmato atto di indirizzo per l'anno 2021 (testo in PDF)
Scuola, Azzolina ha firmato atto di indirizzo per l'anno 2021 (testo in PDF)

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha firmato il Decreto N. 2 del 4 gennaio 2021 contenente l’atto di indirizzo politico – istituzionale dell’anno 2021. All’interno del documento, sono contenute le priorità politiche sulla base delle quali il Ministero dell’istruzione definirà gli obiettivi strategici dell’Amministrazione e la consequenziale allocazione delle risorse finanziarie disponibili nello stato di previsione della spesa per l’anno 2021 e per il triennio 2021-2023. 

Decreto Azzolina su atto di indirizzo politico-istituzionale per l’anno 2021

Il documento, inoltre, sottolinea come, ‘coerentemente con le priorità definite nel presente Atto d’indirizzo politico-istituzionale, saranno individuati gli obiettivi strategici che i titolari dei Centri di Responsabilità Amministrativa del Ministero saranno chiamati a conseguire, con l’impiego delle dotazioni finanziarie e delle risorse umane e strumentali assegnate alle proprie strutture.’

Ecco le 10 priorità individuate dal Ministero dell’Istruzione

  • contrastare la dispersione scolastica, promuovere l’inclusione e l’equità complessiva del sistema educativo nazionale
  • definire una relazione virtuosa tra edilizia scolastica e benessere collettivo
  • innovare metodologie didattiche e ambienti di apprendimento
  • migliorare l’offerta formativa, ridurre il gap formativo tra mondo della scuola e mondo del lavoro e valorizzare il rapporto con l’università e la ricerca
  • incentivare i processi di reclutamento, formazione e valorizzazione del personale scolastico
  • promuovere l’autonomia scolastica e potenziare il sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita ai sei anni
  • valorizzare e sviluppare il sistema nazionale di valutazione
  • ampliare il percorso di internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione e formazione e promuovere la mobilità degli studenti
  • promuovere politiche efficaci per il reclutamento, la formazione e la valorizzazione del personale dell’amministrazione centrale e periferica
  • innovare i processi gestionali: semplificare e digitalizzare per garantire efficacia, efficienza, economicità, legalità e trasparenza dell’azione amministrativa.

Qui di seguito potrete consultare e scaricare il testo integrale del documento in PDF