Personale Ata
ATA, graduatorie III fascia provvisorie e definitive: quando? Le date

Come iniziare a lavorare a scuola in qualità di Personale ATA? Ultimamente abbiamo notato che molti lettori cercano informazioni al riguardo. Proprio per questo, tempo fa avevamo pubblicato un articolo che è ancora molto letto: Come si diventa Personale ATA. Si tratta di un approfondimento che troverete utile leggere per conoscere i requisiti.

Lavorare a scuola come Personale ATA

Per iniziare a lavorare a scuola come Personale ATA, dunque, le strade sono due. Entrare nella terza fascia delle graduatorie di Istituto, oppure presentare la MAD (messa a disposizione).

Terza fascia delle graduatorie

Chi è già inserito nella terza fascia delle graduatorie di Istituto, può provare ad aumentare il proprio punteggio.

Chi ancora non è inserito (o non ha fatto l’ultimo aggiornamento), dovrà attendere la riapertura delle graduatorie nel 2021. Ormai manca poco.

A tal fine potrebbe essere utile anche consultare i titoli valutabili e i punteggi per ogni profilo.

MAD

La MAD è una richiesta di lavoro informale e può essere presentata in qualsiasi provincia, senza limiti particolari. Va detto che essendo le graduatorie di terza fascia piene di aspiranti, è un metodo che rende la chiamata più difficoltosa, ma si può tentare. I metodi di invio della MAD sono 3:

  • raccomandata A/R,
  • consegna a mano
  • mail.

Lo stipendio del Personale ATA

Lo stipendio iniziale lordo del Personale ATA varia in base al profilo di appartenenza. E’ definito dall’ultimo CCNL (2018), include l’elemento perequativo e, come riporta la FLC CGIL, ammonta a:

  • Collaboratore scolastico: 1361,21 €
  • Collaboratore scolastico dei servizi (include addetto alle aziende agrarie): 1394,28 €
  • Assistente Amministrativo (include Assistente tecnico, Cuoco, Infermiere, Guardarobiere): 1523,47 €
  • Coordinatore amministrativo e tecnico (escluso indennità di amministrazione variabile): 1810,04 €
  • DSGA: 2068,55 € .