Immissioni in ruolo docenti 2021/22: 'procedura urgente e transitoria' per i precari
Immissioni in ruolo docenti 2021/22: 'procedura urgente e transitoria' per i precari

Riapertura scuole, le Regioni si rivolgono al ministro della Salute, Roberto Speranza, chiedendo una regola nazionale, un DPCM ad hoc sulla scuola, un provvedimento che possa dare indicazioni su chiusure e riaperture: i governatori delle Regioni, infatti, non sono soddisfatti del parere espresso domenica scorsa dal Comitato tecnico scientifico e, in più, sono i TAR che, in questo momento, stanno decidendo se si deve tornare in classe oppure no. Insomma, il caos totale.

Rientro a scuola, Regioni chiedono al governo DPCM ad hoc su chiusure e riaperture

Come riporta il ‘Corriere della Sera’ di oggi, mercoledì 20 gennaio 2021, si attendono almeno due pronunciamenti del TAR in Liguria e in Veneto, in merito alle Ordinanze emesse dai presidenti Toti e Zaia. Il governatore della Liguria ha dichiarato: ‘Se non ci sarà una sentenza del Tar, la Regione ragionerà sui numeri, che credo ci consentiranno nella settimana ventura di riaprire la didattica in presenza almeno al 50% nelle secondarie superiori. Non è un tema di trasporti – sottolinea Toti – come dice qualcuno a cui piace fare polemiche su Facebook, è un tema di buonsenso’. 

E Zaia precisa: ‘Il nostro interlocutore non è il Cts, ma resta il ministro’. Il governatore del Veneto ha molti dubbi sulla riapertura anticipata delle scuole come il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga: ‘Vogliamo chiarezza, perché in mezzo a una pandemia non si possono fare giochetti squallidi’.