Maturità 2021 light? Azzolina annuncia: 'Sarà un esame completo, serio'
Maturità 2021 light? Azzolina annuncia: 'Sarà un esame completo, serio'

Maturità 2021, il Ministero dell’Istruzione sta lavorando alla struttura dei prossimi Esami di Stato. Si è parlato di Maturità ‘light’ e, a questo proposito, è intervenuta la ministra Lucia Azzolina,  dopo la riunione di maggioranza con gli esponenti delle commissioni competenti di Camera e Senato.

Azzolina su Maturità 2021: ‘Esame che terrà conto dell’anno in corso’

L’agenzia Ansa ha riportato le dichiarazioni di Lucia Azzolina a proposito della prossima Maturità 2021: “Dobbiamo decidere a breve” – ha spiegato la numero uno del dicastero di Viale Trastevere – per “dare certezze” alle scuole e agli studenti e “offrire un quadro chiaro”. La Maturità 2021, ha rassicurato la ministra, “terrà conto dell’anno in corso” ma dovrà essere comunque un esame “completo, serio, capace di offrire un quadro adeguato delle competenze degli studenti”.

Maturità 2021, Azzolina deciderà entro fine mese: le ipotesi

Quel che sembra ormai certo è che la Maturità 2021 sarà di nuovo un esame facilitato e leggero, simile a quello dell’anno scorso: come riporta il ‘Corriere della Sera’ di oggi, 21 gennaio 2021, la commissione esaminatrice sarà composta da professori della classe, guidati da un presidente esterno. La ministra Azzolina vorrebbe confermare un solo orale lungo ma senza scritti, niente prove Invalsi e, a differenza dello scorso anno, ammissione non scontata per tutti: l’ordinanza dovrebbe arrivare entro fine mese. 

Non tutti, però, sono d’accordo: nella riunione con i capigruppo della commissione Istruzione, il Partito democratico ha chiesto una Maturità 2021 più ‘pesante’, con uno scritto di italiano: si vuole evitare che gli studenti, sapendo che non ci saranno scritti, arrivino all’esame demotivati. I sindacati sarebbero propensi a mantenere lo schema dello scorso anno, le associazioni degli studenti sono favorevoli al maxi orale e vorrebbero la reintroduzione della tesina.