Scuola, cosa cambia con il nuovo DPCM Draghi
Scuola, cosa cambia con il nuovo DPCM Draghi

Riapertura scuole, il nuovo Dpcm firmato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha disposto la ripresa delle attività didattiche in presenza dal 18 gennaio (fino al 75% qualora le condizioni lo permettano) delle scuole superiori. Come sappiamo, però, le Regioni stanno predisponendo Ordinanze che prevedono date diverse rispetto a quanto indicato dal governo. Vediamo di fare il punto della situazione ad oggi, sabato 23 gennaio 2021.

Riapertura scuole e Ordinanze Regioni, la situazione aggiornata al 23 gennaio

Valle D’Aosta

L’attività didattica in presenza delle scuole superiori è già ripresa dall’11 gennaio scorso.

Piemonte

Le scuole superiori sono tornate in presenza dal 18 gennaio scorso.

Lombardia

La Regione cambia fascia, passando in zona arancione. Gli studenti che frequentano la seconda e terza media e quelli delle superiori potranno rientrare a scuola.

Liguria

Gli studenti delle scuole superiori rientreranno in presenza dal 25 gennaio. Il presidente Giovanni Toti dovrà decidere se alzare la percentuale di studenti al 75% nelle prossime settimane.

Veneto

Fino al 31 gennaio gli studenti delle scuole superiori proseguiranno con la didattica a distanza. Il Tar regionale ha respinto il ricorso presentato contro l’Ordinanza.

Friuli Venezia Giulia

Il Tar regionale ha bocciato la chiusura delle scuole superiori fino al 31 gennaio prevista dal governatore Massimiliano Fedriga. Dad, quindi, confermata fino al 31 gennaio.

Emilia Romagna

Gli studenti delle scuole superiori sono rientrati in classe lo scorso 18 gennaio.

Toscana

Le attività didattiche in presenza sono già ripartite l’11 gennaio.

Umbria 

Didattica a distanza fino al 23 gennaio nelle scuole superiori.

Abruzzo

Gli studenti delle scuole superiori sono rientrati in classe al 50% dall’11 gennaio.

Molise

Ritorno in aula per gli studenti delle scuole superiori dal 18 gennaio scorso.

Lazio

Rientro in classe delle scuole superiori dal 18 gennaio, secondo quanto disposto dall’ultimo DPCM. (Vedi Nota USR.)

Campania

Le scuole secondarie di I grado rientreranno in presenza dal 25 gennaio. Le secondarie di secondo grado dal 1° febbraio.

Basilicata

Scuole superiori con la didattica a distanza fino al 31 gennaio.

Puglia

Il governatore Michele Emiliano ha firmato l’Ordinanza regionale n.21 del 22 gennaio: dal 1° al 6° febbraio gli studenti delle scuole superiori potranno tornare in presenza nel limite del 50%. Tuttavia, dovrà essere garantita la DDI qualora le famiglie ne facciano richiesta.

Calabria

Scuole superiori con la didattica a distanza fino al 31 gennaio.

Sardegna

Gli studenti delle scuole superiori torneranno in classe, salvo diverse disposizioni, l’1 febbraio.

Sicilia

Regione in zona rossa. Le attività didattiche in presenza per gli istituti scolastici superiori della Regione sono sospese almeno fino al 30 gennaio.