Autocertificazioni spostamenti con il nuovo Dpcm gennaio: nuovo modulo in PDF e quando serve

Covid-19, le restrizioni anti-Covid in vigore in Italia sono cambiate, essendo basate sulle nuovo fasce di rischio con le relative regole. Secondo l’ultima classificazione legata ai parametri del contagio, le zone rosse sono la provincia di Bolzano e la Sicilia. Attualmente sono collocate in area arancione Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d’Aosta.

Sono solo 4 le regioni, oltre a una provincia autonoma, a restare nella zona gialla ‘rafforzata’: si tratta di Molise, Basilicata, Campania, Toscana e provincia autonoma di Trento. Quando servono le autocertificazioni per gli spostamenti? Facciamo chiarezza.

Autocertificazioni spostamenti con il nuovo Dpcm gennaio: nuovo modulo in PDF e quando serve

Quando serve l’autocertificazione nelle zone rosse

L’autocertificazione, in zona rossa, è sempre richiesta. Vietati tutti gli spostamenti anche all’interno del proprio Comune, se non in caso di necessità, per esigenze di lavoro e salute, tutti motivi che dovranno essere comprovati dall’autocertificazione. Resta la possibilità di spostarsi verso l’abitazione di parenti o amici una volta al giorno, massimo due persone, esclusi disabili a carico e minori di 14 anni. Stop agli spostamenti nella regione e tra regioni diverse: coprifuoco confermato tra le 22 e le 5, salvo comprovati motivi di necessità, lavoro o urgenza da dichiarare nell’autocertificazione. 

Quando serve l’autocertificazione nelle zone arancioni

Nelle zone arancioni l’autocertificazione serve se ci si deve spostare in un’altra regione oppure durante il coprifuoco notturno. In queste regioni, però, il modulo di autocertificazione deve essere compilato anche per gli spostamenti in un Comune diverso da quello in cui si risiede, mentre non è necessario compilarla per muoversi all’interno del proprio Comune tra le 5 e le 22.

Quando serve l’autocertificazione nelle zona gialle

Secondo le ultime disposizioni del governo contenute nel nuovo Dpcm, sono vietati tutti gli spostamenti verso una Regione o Provincia Autonoma diversa dalla propria, eccezion fatta per quelli dovuti a motivi di lavoro, salute o necessità. Resta in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5. Per coloro che risiedono nelle regioni in zona gialla ‘rafforzata’ l’autocertificazione serve, quindi, se si ha la necessità di spostarsi per lavoro, salute o necessità in un’altra regione oppure tra le 22 e le 5 del mattino.