Esami di Stato 2021
Esami di Stato 2021

L’esame di terza media 2021 sarà a distanza? Sebbene la domanda sia legittima, considerato che siamo già a gennaio, ancora una risposta certa da parte del Ministero non c’è. Così come per la maturità, anche per l’esame della scuola secondaria di I grado si attende la decisione del ministro. Ma esaminiamo le circostanze.

Esame di terza media 2021: perché dovrebbe essere a distanza?

Sebbene l’esame di terza media 2020 si sia svolto a distanza, è difficile pensare che anche quest’anno si decida di replicare quel modello. Da marzo 2020 i ragazzi della scuola secondaria di I grado hanno seguito le lezioni in DAD a causa della pandemia, ed è per questo che l’esame si è svolto a distanza.

Ma non si vede il motivo per cui l’esame d terza media 2021 debba svolgersi a distanza. Quest’anno, a parte qualche eccezione nelle zone rosse, i ragazzi sono rientrati a scuola in presenza. E’ logico pensare che pure l’esame sia in presenza, in rispetto dei protocolli di sicurezza.

Come si svolgerà l’esame?

Quello che invece non ci è dato immaginare ancora, sono le modalità di svolgimento dell’esame. Potrebbe avere un impianto classico, che includa le prove scritte, oppure quello del 2020, con l’esposizione di un elaborato multidisciplinare.

Anche sull’ammissione all’esame resta un dubbio: potrebbe essere generalizzata con recuperi formativi successivi, o dipendere dall’andamento scolastico come di regola.

L’informazione che si conosce già è la data di inizio, prevista tra la fine delle lezioni (5 giugno-12 giugno) e il 30 giugno. Per altre informazioni dettagliate ci toccherà aspettare ancora un po’. L’ordinanza sull’esame di terza media seguirà quella sulla maturità. Ma considerata la crisi di Governo, le tempistiche potrebbero allungarsi.