Covid-19, metà Italia gialla? ecco le Regioni che oggi potrebbero cambiare colore

Covid Italia, oggi, venerdì 29 gennaio 2021, saranno resi noti i nuovi dati relativi al monitoraggio dell’Istituto Superiore della Sanità in relazione all’emergenza Covid-19. Secondo le previsioni, diverse Regioni potrebbero passare in zona gialla, segno che le misure restrittive adottate nelle festività natalizie hanno funzionato. Vediamo qui di seguito qual è l’attuale situazione nel nostro Paese: quali Regioni sperano di poter cambiare colore?

Covid-19 Italia, ecco quali Regioni potrebbero passare in zona gialla

Ricapitoliamo, innanzitutto, la suddivisione attuale nelle tre diverse zone, rossa, arancione e gialla. In zona rossa sono collocate solamente la Provincia Autonoma di Bolzano e la Sicilia. In zona arancione Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Veneto, Piemonte, Puglia, Sardegna, Umbria, Valle d’Aosta; infine, in zona gialla sono presenti Campania, Basilicata, Molise, Provincia autonoma di Trento, Toscana. Almeno nove delle 14 Regioni attualmente in zona arancione potrebbero essere ‘premiate’ con la zona gialla: si tratta di Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lazio, Marche, Piemonte e Veneto.

Calabria, Veneto ed Emilia Romagna dovrebbero spostarsi in fascia gialla, Sicilia in arancione  

Attenzione, però, perché al fine del passaggio di fascia sono importanti anche le date: come riporta Ansa, infatti, in base alle ordinanze di gennaio Calabria, Veneto ed Emilia-Romagna sono entrate in zona arancione il giorno 8 e quindi sono trascorsi più di 14 giorni dall’ultima variazione. Per queste tre regioni dovrebbe essere praticamente certo il cambio di fascia.
L’ordinanza che ha collocato in zona arancione Abruzzo, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 16 gennaio scorso ed è entrata in vigore dal 17. Per queste Regioni, bisognerà valutare la situazione, verificando, cioè, l’andamento dei dati in queste ultime due settimane. Anche per la Lombardia, situazione in bilico considerando il ‘pasticcio’ accaduto nei giorni scorsi per via degli errori riscontrati nel numero dei contagi.
La provincia di Bolzano dovrebbe rimanere in zona rossa mentre la Sicilia, invece, in virtù del miglioramento della situazione contagi, dovrebbe passare alla zona arancione.