Stipendi
Straordinario docenti dal 1° settembre a inizio lezioni: il decreto Sostegni Bis chiude la porta

Supplenti brevi e organico ‘Covid’, abbiamo più volte rimarcato la gravissima ed urgente problematica riguardante i ritardi nei pagamenti degli stipendi del personale supplente, docenti e Ata. La nota del 4 febbraio scorso ha annunciato una nuova emissione speciale per il prossimo 17 febbraio. La domanda che molti si stanno ponendo in queste ore è la seguente: chi potrà ricevere lo stipendio?

Emissione speciale supplenti brevi e Covid del 17 febbraio

La suddetta Nota N. 2621 indica quanto segue: ‘Si comunica che, al fine di consentire l’acquisizione dei ratei stipendiali relativi ai contratti in oggetto (supplenti brevi e saltuari e incaricati ex art. 231-bis D.L. 34/2020) da parte di NoiPA e la conseguente elaborazione e pagamento dei cedolini stipendiali nell’emissione prevista per il giorno 17 febbraio p.v., le istituzioni scolastiche dovranno autorizzare i suddetti ratei entro e non oltre le ore 18.00 del 13 febbraio 2021

Stipendi supplenti brevi e Covid, cosa dice la Nota N. 2621 del 4 febbraio?

In particolare, le scuole potranno pertanto autorizzare i ratei stipendiali in base alle code di lavorazione che il sistema Gestione Contratti ha accumulato, attraverso le consuete funzionalità messe a disposizione dal sistema stesso. Ne consegue che la visualizzazione delle rate da autorizzare da parte delle singole istituzioni scolastiche avverrà in modo progressivo sulla base dell’elaborazione informatica dei ratei predetti.’

Nella nota si sottolinea come il termine delle ore 18 del 13 febbraio risulti tassativo, pertanto indispensabile per il pagamento dei ratei stipendiali: l’eventuale autorizzazione tardiva o una mancata autorizzazione determinano un ritardo temporale nel processo di copertura finanziaria del rateo e il successivo pagamento delle spettanze stipendiali da parte di NoiPa.


Pertanto, il consiglio è quello di controllare, dopo il 13 febbraio, l’autorizzazione o meno del pagamento dello stipendio accedendo con le proprie credenziali nell’area riservata di NoiPa.