Scuola, Pittoni chiede ufficialmente al premier Draghi stabilizzazione docenti precari

Stabilizzazione docenti precari, il senatore della Lega, Mario Pittoni, in occasione della discussione in Senato per la fiducia al premier Draghi, ha sottolineato l’urgenza e l’importanza di stabilizzare non meno di 120mila docenti precari in vista dell’avvio del prossimo anno scolastico 2021/2022. 

Pittoni a Draghi: ‘Occorre una revisione del sistema di reclutamento dei docenti’

‘In questi anni – esordisce così il senatore Mario Pittoni – le riforme che hanno riguardato la scuola si sono mostrate insufficienti e spesso inadeguate. L’eccessiva precarizzazione e la continua frustrazione delle aspettative dei nostri insegnanti rappresentano punti fondamentali per il rilancio della nostra scuola.

‘Sarà necessario, pertanto, anche attraverso una fase transitoria, una revisione del sistema di reclutamento dei docenti per garantire, da un lato, il superamento delle criticità che, in questi anni, hanno condotto a un cronico precariato, e dall’altra un’efficace sistema di formazione. Come Lega, sulla scuola, è questa la battaglia che abbiamo avviato, aprendo anche una sana collaborazione tra scuole statali e paritarie.’

Stabilizzazione docenti, Pittoni al premier Draghi: ‘Bisogna assumere almeno 120mila insegnanti’ 

‘Riteniamo che l’utilizzo delle risorse del Recovery Fund per l’istruzione – prosegue Pittoni – debba avere l’ambizione di contribuire in misura determinante alla formazione dei nostri ragazzi. Le risorse dovrebbero essere impiegate per garantire un organico docente adeguato. La risposta non possono essere i concorsi, per i quali non ci sono i tempi tecnici e troppo semplificati alla conoscenza (ovvero la memoria) rispetto alla competenza e l’esperienza.

Vogliamo davvero iniziare il prossimo anno scolastico con tutti gli insegnanti al loro posto? Occorre stabilizzare non meno di 120mila docenti: gli insegnanti precari sono figure alle quali lo Stato dà fiducia da 5, 10, 15, 20 anni sempre rimandandone l’assunzione definitiva. I motivi si possono immaginare’.

Qui di seguito riportiamo il video integrale dell’intervento in Senato dell’onorevole Mario Pittoni (Lega).