Palazzo Chigi, nuovo decreto Covid
Decreto Covid in Cdm il 22/2, 'occorrono cambiamenti e revisioni': cosa ci aspetta?

Il prossimo Consiglio dei ministri è convocato domani 22 febbraio 2021, alle ore 09,30 a Palazzo Chigi per discutere del nuovo decreto Covid. Ma si parlerà anche di Ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, Leggi Regionali e altre tematiche che potrebbero sorgere. Cosa ci aspetta?

Nuovo decreto Covid: chiesto un cambio passo

La novità principale che riguarda la discussione sul nuovo decreto Covid su cui il Cdm discuterà, riguarda la presa di posizione delle Regioni unite. Il presidente Stefano Bonaccini, che abbiamo intervistato solo qualche giorno fa, ha spiegato che le Regioni presenteranno al governo una piattaforma di proposte in vista del prossimo Dpcm.

‘Occorre un deciso cambio di passo nella campagna vaccinale e per la ripresa economica. Anche per questo abbiamo chiesto al Governo un incontro urgente’ ha affermato ieri Bonaccini.

Le richieste delle Regioni in vista del nuovo DPCM

Le richieste principali delle Regioni, in vista del prossimo Decreto Covid, riguardano quindi:

  • un’accelerazione della campagna vaccinale, che va a rilento per la mancanza di approvvigionamento.
  • revisione dell’attuale sistema di regole che definisce l’entrata e l’uscita dalle diverse zone; va semplificata nei criteri e nei parametri di classificazione.
  • un’analisi approfondita dei luoghi e delle attività, anche in base ai dati di rischio già accertati.
  • misure rese note con congruo anticipo e tempestività ai cittadini e alle imprese.
  • introduzione degli indennizzi per le categorie coinvolte nei provvedimenti di restrizioni particolari per singoli territori.
  • i provvedimenti restrittivi regionali devono essere adottati con l’intesa del ministro della Salute.

Vedi altre novità sull’argomento.