Milleproroghe approvato, cosa significa per la scuola e i precari: le novità

Date:

Il testo del decreto Milleproroghe è stato approvato alla Camera e (aggiornamento) anche al Senato. Il testo è rimasto invariato rispetto a questa mattina. Cosa significa per la scuola l’approvazione del Decreto, così com’è ora? Diverse novità per le assunzioni dei precari.

Milleproroghe: le 6 novità principali

Il decreto Milleproroghe prevede per la scuola sei novità principali, tre delle quali legate alle assunzioni dei precari.

  1. Concorso per gli insegnanti di religione cattolica: il bando è previsto entro il 31 dicembre 2021, per coprire i posti vacanti e disponibili negli a.s. dal 2021/2022 al 2023/2024.
  2. Concorso dirigente tecnico: prorogato al 31 dicembre 2021 il termine per la conclusione deel concorso (ancora da bandire).
  3. Seconda procedura per le assunzioni come collaboratore scolastico degli ex LSU, da completarsi entro il 1° marzo 2021.
  4. Proroga delle graduatorie comunali del personale scolastico, educativo e ausiliario al 30 settembre 2022 (approvate negli anni 2012/2017).
  5. Viene prorogata anche la valutazione degli apprendimenti, periodica e finale dell’attività didattica a distanza, che ha gli stessi effetti della valutazione in presenza.
  6. Prorogata fino alla data di cessazione dello stato di emergenza (fino al 30 aprile) la possibilità di ricorrere allo smart working per le pubbliche amministrazioni, applicando il lavoro agile al 50% del personale impiegato nelle attività che possono essere svolte in tale modalità

Share post:

Newsletter

Ultime Notizie

Potrebbe interessarti
Potrebbe interessarti

Roma, lite tra studentesse in un liceo della Capitale: intervengono i Carabinieri

Un incidente turbolento si è verificato in un istituto...

Concorsi Docenti 2024, prova orale: elenco avvisi USR estrazione lettera [in aggiornamento]

Concorsi Docenti 2024 - Il processo selettivo per i...

Stipendi NoiPA Aprile 2024: qualcosa non torna, cedolini ridotti di circa 100 euro

In Aprile 2024, alcuni dipendenti pubblici potrebbero notare una...