Esami di Stato 2021, maturità e terza media: le modifiche del CSPI
Esami di Stato 2021, maturità e terza media: le modifiche del CSPI

Il 26 febbraio il CSPI si è riunito per fornire il suo parere sulle ordinanze del Ministero dell’Istruzione legate agli Esami di Stato 2021, sia di maturità che di terza media. Ha espresso tre pareri riguardanti gli esami del I e II ciclo e le modalità di costituzione e di nomina delle commissioni dell’esame di maturità.

Maturità 2021: il parere sull’ordinanza

Per quanto riguarda l’ordinanza sulla Maturità 2021, il CSPI ha espresso nel complesso un parere positivo, suggerendo, però,  che “nell’assegnazione dell’elaborato e nel colloquio d’esame siano privilegiate la prospettiva multidisciplinare e la possibilità di valorizzare sia le competenze disciplinari e trasversali sia quelle individuali e personali di ciascun candidato, evitando un’impostazione rigida e schematica della prova“.  Potete vedere le modifiche richieste dai file qui sotto.

Esami di Stato 2021, terza media

Il CSPI ha accolto favorevolmente anche il provvedimento dell’ordinanza sugli esami di terza media 2021, ma:

  • suggerisce, a tal fine, “di esplicitare nella nota di accompagnamento all’ordinanza che la partecipazione alle prove INVALSI non rappresenta requisito di ammissione all’esame di Stato“;
  • ritiene necessario “porre particolare attenzione agli studenti con Bisogni Educativi Speciali che in questo momento di emergenza sanitaria hanno vissuto maggiori difficoltà, oltre che nell’inclusione sociale, anche in relazione allo svolgimento del percorso scolastico“. 

Potete vedere le modifiche richieste dal file qui sotto.