Graduatorie ATA III fascia
Graduatorie ATA III fascia nuovi chiarimenti del Ministero

Come vengono attribuite le supplenze del personale ATA dalle graduatorie di istituto? Per comprenderlo bisogna partire da due fattori: la suddivisione in tre fasce e il regolamento delle supplenze.

Graduatorie di istituto Personale ATA: tre fasce

Le graduatorie di circolo e di Istituto del Personale ATA sono suddivise in tre fasce:

  • I fascia: qui sono inseriti coloro che sono nelle graduatorie permanenti riservate al personale con almeno 2 anni di servizio, senza demerito, nelle scuole statali;
  • II fascia, che comprende:
  1. aspiranti collaboratori scolastici inclusi nelle graduatorie provinciali ad esaurimento, con precedenza per coloro che abbiano prestato servizio per almeno 30 giorni nelle scuole statali;
  2. gli aspiranti non inseriti nelle corrispondenti graduatorie provinciali per titoli che, negli ultimi 3 anni abbiano prestato servizio a tempo determinato nelle istituzioni scolastiche per almeno 30 giorni. Inclusi coloro con rapporto di lavoro alle dipendenze degli Enti locali;
  3. aspiranti (esclusi i collaboratori scolastici di cui al punto 1) che erano inseriti nelle corrispondenti graduatorie provinciali per il conferimento delle supplenze e che abbiano prestato servizio per almeno 30 giorni;
  • III fascia: qui sono presenti i candidati in possesso dei titoli di accesso ai profili professionali previsti dal Bando MIUR che ha cadenza triennale, e che arriverà a breve nel 2021.

Regolamento delle supplenze ATA

Le supplenze del personale ATA sono regolamentate dal Dm N. 430 del 13 dicembre 2000. In particolare, il comma 1 dell’articolo 1 stabilisce che ‘nei casi in cui non sia stato possibile assegnare i posti disponibili al personale con contratto a tempo indeterminato, si dispongono le assegnazioni con:

  • a) supplenze annuali, per la copertura dei posti vacanti, disponibili entro la data del 31 dicembre;
  • b) supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche, per la copertura di posti non vacanti, di fatto disponibili entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico;
  • c) supplenze temporanee, per ogni altra necessità di supplenza diversa dai casi precedenti’.

Tali supplenze sono attribuite in primis attraverso lo scorrimento della graduatorie provinciali permanenti (I fascia), e poi passando alla II e infine alla III (per le supplenze temporanee).

Titoli di accesso alla graduatorie ATA di III fascia.