Calendario colori Regioni a Pasqua e nel mese di aprile: novità con il prossimo Decreto

Decreto Draghi Covid-19 in vigore da domani, 15 marzo, fino al 6 aprile 2021: quali sono le regole per gli spostamenti nelle zone rosse e arancioni? Quali divieti per Pasqua?

Decreto Draghi anti Covid, le nuove regole sugli spostamenti

Innanzitutto, rimane in vigore il divieto di spostamento tra le regioni. Tutte le regioni (tranne quelle ‘bianche’, attualmente la sola Sardegna) sono sottoposte alle restrizioni della fascia arancione. Non sono consentite le uscite al di fuori del proprio comune. ‘È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona arancione salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute’. 

Misure ancor più restrittive in zona rossa dove non solo saranno vietati gli spostamenti fuori comune ma non ci si potrà spostare nemmeno all’interno del proprio comune, eccezion fatta per le note ‘comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute’. Resta il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo. 

Spostamenti per Pasqua, come?

Anche la Pasqua 2021, come lo scorso anno, sarà blindata. Il nuovo decreto prevede, infatti, che nei giorni 3, 4 e 5 aprile tutta Italia entrerà in zona rossa (tranne le regioni ‘bianche’, come attualmente la sola Sardegna). Ci si potrà spostare soltanto per le suddette ‘comprovate esigenze’: in ogni caso, come per le feste natalizie, è prevista la deroga per ‘amici e parenti’.

Consentito lo spostamento una sola volta al giorno per due adulti e per i minori di 14 anni per far visita ad amici e parenti, naturalmente, all’interno della stessa regione. All’articolo 1, comma 4, si legge che lo spostamento dovrà avvenire tra le ore 5 e le ore 22 e che si potrà andare ‘verso una sola abitazione privata abitata’.