Rossano Sasso
Sasso: 'Il maledetto Covid ha raggiunto anche me'

Rossano Sasso, sottosegretario all’Istruzione, a 24 Mattino su Radio 24, ha detto che la riapertura delle scuole ad oggi non è possibile. Il sottosegretario spiega che i dati non lo consentono. Quando potrebbero cambiare le cose?

Riapertura scuole, quando?

Rossano Sasso spiega che ci si sta attivando per riaprire le scuole anche se la curva dei contagi non dovesse scendere. “È necessario mettere in sicurezza gli  ambienti scolastici, e ci sono due cose da fare subito: diminuire il numero di alunni per classe e dotare le aule di impianti di areazione, di ventilazione meccanica”.

In quanto alla tempistica aggiunge: “Non appena i dati lo consentiranno, auspicabilmente subito dopo Pasqua, insieme al ministro Bianchi dovremo avviare una rapida riflessione sull’opportunità di riaprire le scuole“. Particolare attenzione si presta agli alunni dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado. Sono quelli che pagano il prezzo più alto.

‘Come combattiamo il Covid’

Sasso afferma: “Il Covid non si combatte con gli annunci o i banchi nuovi, ma con i vaccini, il tracciamento di tutti i soggetti che fanno parte del mondo scolastico, la realizzazione di impianti di aerazione e sanificazione degli edifici.

Senza dimenticare – conclude – la riduzione del numero di studenti per classe.