Naspi 2021, cambiano i requisiti: istruzioni INPS
Naspi 2021, cambiano i requisiti: istruzioni INPS

L’INPS informa che fino al 31 dicembre, i requisiti per accedere all’indennità di disoccupazione Naspi sono stati semplificati. Con la nota del 26 marzo 2021, l’Inps ricorda che il messaggio del 25 marzo 2021, n.1275 fornisce le prime indicazioni in proposito, in attesa che siano completati gli approfondimenti e i dettagli tecnici necessari per la pubblicazione della circolare attuativa. e

Naspi 2021, nuove istruzioni Inps: semplificati i requisiti

Le prime indicazioni fornite dall’Inps riguardo alla semplificazione dei requisiti di accesso alla Naspi, indicano che fino al 31 dicembre 2021, non si terrà conto del requisito delle 30 giornate di lavoro effettivo negli ultimi dodici mesi antecedenti alla cessazione del rapporto di lavoro. Ciò significa che fino alla fine del 2021, i requisiti di accesso sono:

  • stato di disoccupazione involontario
  • presenza di almeno tredici settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione.

La Naspi continuerà ad essere riconosciuta a:

  • lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perduto involontariamente l’occupazione,
  • apprendisti,
  • soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative,
  • personale artistico con rapporto di lavoro subordinato,
  • dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.