riforma pensioni
Riforma pensioni: le ultime notizie

Riforma pensioni, le ultime notizie sui possibili scenari dopo la scadenza di Quota 100. Ecco cosa potrebbe accadere tra pochi mesi.

Riforma pensioni: lo spettro dello scalone

La scadenza di Quota 100 si sta avvicinando sempre di più e, nel frattempo, il Governo sembra non dare ancora nessuna certezza su ciò che sarà del sistema previdenziale a partire dal prossimo anno.

In assenza di una sostanziale riforma, infatti, dal 1° gennaio 2022 la soglia dell’età pensionabile salirà fino ai 67 anni, determinando così uno scalone di 5.

È chiaro quindi che dopo Quota 100, se non ci saranno dei veri e propri cambiamenti, sarà possibile uscire dal mondo del lavoro soltanto attraverso:

  • la pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età;
  • la pensione anticipata con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

Per chi, invece, raggiungerà i requisiti per beneficiare di Quota 100 (62 anni di età e 38 di contributi) entro la fine del 2021 sarà possibile cristallizzare il diritto alla misura anche dopo tale data.

Le ultime notizie

Al momento, quindi, per quanto riguarda la Riforma pensioni non ci sono particolari novità.

Oltre all’ipotesi di un ritorno alla Legge Fornero, a rimanere ancora in gioco sarebbero attualmente le seguenti proposte:

  • Quota 92: una misura riservata ai lavoratori usuranti che potrebbero andare in pensione con 30 di contributi e 62 di età;
  • Quota 102: uscita dal mondo del lavoro con 64 anni di età e 38 di contributi versati;
  • Quota 41 per tutti.