Bonus Irpef 2021 in arrivo: ecco a chi spetta e le novità

Bonus Inps 2021, forse molti non sono a conoscenza del fatto che vi sono particolari agevolazioni che singoli o famiglie possono richiedere anche senza Isee con reddito basso. Vediamo, in dettaglio, quali sono e di che cosa si tratta.

Bonus Inps 2021, ecco quelli richiedibili senza Isee

Assegno unico familiare

Dal prossimo 1° luglio entrerà in vigore l’assegno unico familiare che ha un valore massimo di 250 euro per ogni figlio fino ai 21 anni: ne potranno beneficiare anche i lavoratori autonomi. L’assegno, inoltre, sarà compatibile con altre forme di sostegno, come per esempio il reddito di cittadinanza, e verrà riconosciuto sotto forma di credito di imposta o erogazione diretta della somma dovuta.

Bonus cashback

Il bonus cashback, come è noto, è stato introdotto per incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici. I beneficiari possono ottenere un rimborso del 10% fino a un massimo di 150 euro, per gli acquisti effettuati nel corso del semestre corrente, fino a giugno. Occorre iscriversi sull’app Io, procedendo alla registrazione della propria carta di credito o degli altri sistemi di pagamento elettronici.

Bonus Iscro

Il Bonus Iscro è una specie di cassa integrazione istituita a favore dei lavoratori autonomi con partita Iva che hanno registrato un notevole calo del fatturato. Ha un valore minimo di 250 euro fino a un massimo di 800 euro: la domanda può essere presentata una volta durante il triennio 2021/2023, entro il 31 ottobre di ogni anno.

Bonus mamma domani

Il bonus mamma domani è previsto per le future mamme: si tratta di un incentivo di 800 euro che viene riconosciuto dal settimo mese di gravidanza fino al primo anno di età del bambino. L’unico requisito richiesto è quello relativo alla residenza in Italia: la misura, pertanto, è rivolta anche alle donne comunitarie ed extracomunitarie (con permesso di soggiorno).

Bonus bebé

Per usufruire del bonus bebè occorre presentare domanda entro 90 giorni dalla data di nascita o di adozione del bambino. L’importo è pari a 80 euro al mese, per un anno, nel caso in cui non si presenti l’Isee o quest’ultimo abbia un valore superiore a 40.000 euro. Con l’Isee, invece, è possibile beneficiare di importi superiori: 160 euro al mese per i genitori con un reddito pari o inferiore a 7 mila euro; 120 euro mensili per coloro con un reddito compreso tra 7.001 euro e 40 mila euro. Il sussidio aumenta del 20% per ogni figlio successivo al primo (anche in caso di adozione plurima).

Bonus asilo nido

Si tratta di un sussidio spettante alle famiglie con almeno un figlio di età fino ai 3 anni e che sostengono le spese per l’asilo nido. Senza dover presentare l’Isee o con un importo sopra a 40mila euro, il bonus asilo nido è pari a 1.500 euro. Se si presenta un Isee tra i 25mila e i 40mila euro, l’importo sale a 2.500 euro, con Isee inferiore ai 25mila euro si ottengono 3mila euro.