Test salivari, OK Ministero Salute: Sasso 'Bene così, finalmente'

Riapertura scuole, milioni di tamponi salivari in arrivo per le scuole. Ne ha parlato a ‘Repubblica’ l’immunologo Sergio Abrignani, membro del Comitato tecnico scientifico.

Test salivari a scuola in arrivo nelle prossime settimane

In un’intervista pubblicata da ‘Repubblica’, oggi, lunedì 19 aprile 2021, Sergio Abrignani ha annunciato l’arrivo dei tamponi salivari nelle classi con il ‘risultato che arriva in 5 minuti’. 

‘Da parte nostra – ha dichiarato Abrignani – c’è una proposta concreta sul tavolo. Poi sarà il governo a decidere. Volendo si potrebbe partire fra due o tre settimane. I test salivari non sono invasivi come i tamponi nasali – ha spiegato l’immunologo, precisando come si tratta di test antigenici, rapidi, e molto semplici da eseguire.’

Abrignani su vaccinazioni insegnanti: ‘Non sembrano esserci controindicazioni per usare ancora AstraZeneca’

Pur non avendo la stessa precisione dei tamponi molecolari, rappresenterebbero un grande aiuto. I test si potrebbero ripetere una o due volte la settimana su tutti gli studenti. L’idea sarebbe quella di partire con 10 milioni di test (ognuno costa 4-5 euro) da destinare, in parte, anche ad altri settori dell’economia: potrebbero essere usati, per esempio, anche all’ingresso di ristoranti, teatri o cinema. 

Abrignani ha sottolineato come ‘gli studi recenti non indicano la scuola come un luogo di particolare rischio, ma è pur vero che su questo punto non c’è unanimità fra gli scienziati’.

Per quanto riguarda le vaccinazioni degli insegnanti, l’immunologo del CTS ha risposto che ‘non sembrano esserci controindicazioni per usare ancora AstraZeneca, ma i richiami sono previsti per maggio. Al momento il personale scolastico è protetto’.