Assunzioni precari e organico Covid, ultime notizie al 6 luglio
Assunzioni precari e organico Covid, ultime notizie al 6 luglio

Reclutamento docenti, prosegue il dibattito politico in merito alla stabilizzazione dei precari per l’avvio del prossimo anno scolastico. Non sono mancate, nei giorni scorsi, le dichiarazioni, anche polemiche, in relazione alla procedura da attuare, anche e soprattutto in base a quanto contenuto nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, approdato in queste ore nelle aule parlamentari.

Reclutamento docenti, Pittoni: ‘Le regole sono già scritte e applicabili’

Il vice presidente della Commissione Cultura in Senato, Mario Pittoni, è tornato a parlare dell’argomento, sottolineando, ancora una volta, come ‘nessuno ha mai chiesto la sanatoria dei docenti‘. Il responsabile scuola della Lega punta il dito verso il Movimento 5 Stelle, ribadendo come i grillini si siano ‘inventati un rischio inesistente’ e ‘ora esultano’ per un altro successo, anche questo inesistente vale a dire la cancellazione di suddetta sanatoria dal Piano nazionale di rilancio e resilienza (PNRR). 

Pittoni: ‘Sul futuro degli insegnanti fanno fede le condizioni presenti nel parere sul PNRR’

‘Ricordo – sottolinea il senatore Pittoni – che per quanto riguarda il futuro degli insegnanti fanno fede le condizioni presenti nel parere sul PNRR espresso dalla commissione Cultura al Senato, che parlano di restituzione di “centralità e continuità alla figura del docente mettendo fine alla sarabanda di precari e supplenti, prevedendo una riforma delle modalità di reclutamento, inclusi i meccanismi concorsuali, che riattivi i percorsi abilitanti; valorizzare la figura professionale del docente anche attraverso un indispensabile aumento retributivo per gli insegnanti e una progressione di carriera correlata all’assunzione crescente di responsabilità e alle valutazioni di merito’.