Stipendi docenti, Sì ai corsi recupero ma con sgambetto dal Decreto Sostegni
Stipendi docenti, Sì ai corsi recupero ma con sgambetto dal Decreto Sostegni

La partecipazione al piano scuola Estate voluto dal Ministero e per cui saranno a disposizione 510 milioni di euro, è volontaria. Il personale che decide di partecipare verrà remunerato, per cui la partecipazione non è gratuita. Eppure, l’idea, non sembra essere stata accolta favorevolmente dal personale della scuola.

Piano scuola estate: chi partecipa?

Piano scuola estate: chi pensa di partecipare? E’ la domanda che abbiamo posto in un sondaggio sul nostro canale Telegram, dove il 70% dei partecipanti ha detto che non parteciperà. E questo nonostante il Ministero abbia sottolineato che i partecipanti saranno pagati.

Ma di quali importi stiamo parlando?

Compensi per scuole aperte d’estate: quanto?

A parlare di cifre di compenso per il piano scuola estate, è stata Valentina Aprea in un suo intervento a Orizzonte Scuola Talk. Dopo aver sottolineato che il lavoro non sarà gratuito, ha detto: “Se consideriamo anche i piani Pon, si può arrivare a 70-100 euro all’ora”. Il riferimento era per i docenti.

I piani PON sono progetti sovvenzionati con Fondi Strutturali Europei. Il compenso previsto per i piani PON è stabilito in:

  • fino a 70 euro lordi l’ora per i docenti, commisurati all’attività effettivamente svolta
  • fino a 30 euro lordi l’ora per i tutor
  • max € 150,00/giornata singola – € 25,00 lordo dipendente ad ora considerando di 6 ore una giornata di lavoro per i DS
  • il compenso orario indicato dal CCNL per personale ATA e DSGA.

Ci teniamo a sottolineare che si tratta di compensi lordi e che Valentina Aprea ha usato l’espressione “si può arrivare anche…”.

Per i dettagli sugli importi vi rimandiamo all’appendice PON, con le tabelle.