Università, Melicchio (M5S): 'Lavoriamo su valorizzazione dottorato e mobilità nei concorsi'

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa inviatoci dall’Ufficio Stampa del MoVimento 5 Stelle (Camera dei Deputati).

Università, Melicchio (M5S): ‘Lavoriamo su valorizzazione dottorato e mobilità nei concorsi’

“Con il deposito degli emendamenti, entra nel vivo il lavoro sulla proposta di legge che riforma il sistema di reclutamento dei ricercatori nelle università e negli enti di ricerca, improntandolo ai principi di trasparenza e merito, e dà finalmente maggiori tutele a questa categoria di lavoratori”. Lo dichiara, in una nota, Alessandro Melicchio, deputato del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura e relatore del testo.

“Con i nostri contributi, in particolare – prosegue – puntiamo a valorizzare il titolo di dottorato di ricerca per la partecipazione ai concorsi nella Pubblica amministrazione e a introdurre requisiti di mobilità per i ricercatori che partecipano ai concorsi. L’obiettivo è favorire una competizione reale, senza penalizzare ingiustamente chi ha lavorato in un solo ateneo o vi lavora attualmente”.

“Sappiamo che il basso livello di mobilità tra atenei e il cosiddetto ‘inbreeding accademico’ sono criticità importanti del nostro sistema universitario, che contribuiscono non poco al fenomeno dei concorsi pilotati e del reclutamento per cooptazione. Il nodo va senza dubbio affrontato – sottolinea il deputato – e nei prossimi giorni continueremo a lavorare con tutte le forze politiche per individuare la migliore soluzione possibile, che favorisca il merito e non risulti inutilmente punitiva”.

“Una riforma di questo tipo ci consentirà di avere un sistema universitario e di ricerca allineato agli standard europei e in grado di riconoscere il valore e la dignità di chi ne è protagonista: a beneficiarne sarà l’intero Paese” conclude Melicchio.