Stabilizzazione precari, Turi: 'Accordo con Ministro Bianchi diverso dal Decreto Sostegno Bis'

Stabilizzazione docenti precari, il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, ha parlato dell’argomento nel corso di un dibattito a ‘Orizzonte Scuola TV’. 

Precariato docenti, Pino Turi (Uil Scuola): ‘Il Decreto Sostegni Bis dice un’altra cosa’

Pino Turi ha affermato, senza mezzi termini, che si ‘sta giocando con la vita delle persone’ e che Uil Scuola non ha intenzione di accettare una ‘non soluzione’ in quanto qualcuno si deve prendere una responsabilità. Il fatto è che bisogna capire ‘il motivo per cui il ministro Bianchi, con noi, sottoscrive un accordo in cui si vuole risolvere i problema del precariato e poi invece si prevede un’altra cosa nel Decreto Sostegni Bis‘.

Uil scuola: ‘Emendamenti per revisionare tutto il decreto’

Il segretario di Uil Scuola è convinto che gli emendamenti debbano revisionare tutto il decreto: ‘Ricordo che il problema dei 200 mila precari è stato creato dallo Stato e dalle sue inefficienze. Dobbiamo rispondere a queste persone’, ha dichiarato Pino Turi a ‘Orizzonte Scuola’ che ha sottolineato come, in mancanza di soluzioni di apertura, la mobilitazione diventerà inevitabile. 

Turi: ‘Stiamo perdendo la pazienza’

‘Stiamo perdendo la pazienza – ha tuonato Pino Turi, sottolineando come il Patto per la scuola sottoscritto con il ministro Bianchi abbia una visione mentre il decreto Sostegni Bis non ne ha affatto.
‘Sono preoccupatissimo, il Ministro ci dice cose diverse da quelle uscite dal decreto – ribadisce il segretario Uil – O si osservano i patti oppure abbiamo scherzato, non esistono precari di serie A o di serie B’.