Graduatorie III fascia ATA 2021, cosa cambia con l'aggiornamento e info utili
Graduatorie III fascia ATA 2021

La pubblicazione delle graduatorie provvisorie ATA 2021 di III fascia è il prossimo passaggio atteso dagli aspiranti che hanno presentato istanza di inserimento o aggiornamento. Al momento, le scuole capofila stanno provvedendo alla verifica delle domande. Dove visualizzarle? E perché è importante monitorare la pubblicazione?

Graduatorie provvisorie Personale ATA III fascia: dove monitorarle

La pubblicazione delle graduatorie provvisorie del Personale ATA di terza fascia è di competenza delle istituzioni scolastiche, che provvederanno all’affissione all’albo della graduatoria (priva dei dati sensibili). È proprio da lì che gli aspiranti potranno vedere punteggio e posizione.

E’ importante monitorare i siti delle scuole per verificare quando avviene la pubblicazione delle graduatorie. Abbiamo una data precisa o indicativa?

Non esiste una data precisa entro la quale pubblicare le graduatorie provvisorie, ma un’indicazione è giunta dall’Ufficio scolastico di Bari, che con la nota del del 25 maggio ha stabilito una data limite per la valutazione delle domande. Non tutte le scuole avranno le stesse tempistiche, perché molto dipende dal numero di domande ricevute e dalla velocità di lavorazione delle segreterie.

A pesare sulla tempistica, ci sono anche gli errori riscontrati. Più sono, più tempo occorrerà per completare il lavoro.

Orientativamente, però, si pensa che alcune graduatorie provvisorie possano iniziare ad essere pubblicate a partire dalla fine di giugno. Ma è solo un’ipotesi.

Perché monitorare la pubblicazione delle graduatorie provvisorie

Per quale motivo monitorare la pubblicazione delle graduatorie provvisorie di terza fascia del personale ATA? Perché sono le uniche contro cui è possibile presentare reclamo, e si hanno solo 10 giorni di tempo per farlo (Articolo 8, comma 1 DM 50 del 3 marzo 2021 ). Nello stesso arco di tempo è possibile chiedere la correzione degli ‘errori materiali’.

Se non s’interviene nella correzione delle graduatorie provvisorie, gli errori saranno riportati nelle definitive e peseranno sull’assegnazione delle supplenze. Il monitoraggio della pubblicazione risulta, quindi, importantissimo.