Scrutini 2021: in videoconferenza o in presenza?
Scrutini 2021: in videoconferenza o in presenza?

Come si svolgeranno gli scrutini 2021? In presenza, o in videoconferenza? A rispondere a questa domanda è la nota dell’USR Veneto del 25 maggio. Nel documento si ricorda che le attività collegiali possono essere svolte in entrambe le modalità.

Scrutini 2021, sia in presenza che in videoconferenza

Quindi, gli scrutini 2021 potranno essere svolti sia in presenza, che in videoconferenza. L’Ufficio Scolastico del Veneto scrive che nella conversione in legge dell’art. 73, è stato aggiunto il comma 2-bis. Lì viene detto che fino alla data di cessazione dello stato di emergenza (che è stato prorogato al 31 luglio 2021):

“le sedute degli organi collegiali delle istituzioni scolastiche ed educative di ogni ordine e grado possono svolgersi in videoconferenza, anche ove tale modalità non sia stata prevista negli atti regolamentari interni di cui all’art. 40 del testo unico di cui al D.Lgs. 16/4/1994, n. 297”.

Di conseguenza, gli scrutini finali possono essere programmati in presenza o in videoconferenza.

La nota

La nota aggiunge: “La formula non imperativa qui utilizzata consente alle SS.LL. di programmare gli scrutini finali tanto in videoconferenza quanto in presenza, individuando, anche caso per caso, la modalità che consente di pervenire alle migliori e più adeguate deliberazioni“.

La nota