Emendamenti al Decreto Sostegni BIS
Emendamenti al Decreto Sostegni BIS

Sono 56 le proposte di emendamenti che Anief presenta al Decreto Sostegni BIS sulla scuola, dal reclutamento precari per salvare ‘100mila assunzioni che andrebbero perse’, alla mobilità. Di seguito l’elenco nel dettaglio e a fine articolo la possibilità di esaminarle nel documento in pdf.

Proposte di emendamenti Anief al Decreto Sostegni BIS

  1. Soppressione norma su anticipo anno scolastico e recupero apprendimenti
  2. Deroga ai vincoli per assegnazione provvisoria
  3. Proroga contratti dirigenti tecnici
  4. Soppressione norma su sospensione call veloce docenti e DSGA
  5. Partecipazione FF DSGA senza laurea a mobilità professionale
  6. Partecipazione FF DSGA senza laurea a mobilità professionale
  7. Proroga organico COVID e deroga criteri formazione classi
  8. Soppressione divieto mobilità per assegnazione sedi non richieste
  9. Decorrenza nuova normativa mobilità
  10. Assegnazione provvisoria annuale in deroga
  11. Assegnazione provvisoria annuale
  12. Proroga nuovi spazi per le scuole
  13. Prorogare norme per assunzioni ad anni successivi
  14. Proroga utilizzo 100% GMRE ad anni successivi
  15. Inserimento partecipanti concorso straordinario in coda a GM
  16. Conferma ruoli a immessi con riserva
  17. Inserimento della fase transitoria nel doppio canale di reclutamento
  18. Assunzioni precari su tutti i posti vacanti
  19. Assunzioni precari da prima fascia e da elenco con 36 mesi
  20. Proroga al 2022 per conseguimento specializzazione-abilitazione
  21. Riduzione a 24 mesi del servizio per reclutamento
  22. Riduzioni ad un anno del servizio per reclutamento
  23. Riduzione a tre anni incluso anno in corso del servizio per reclutamento
  24. Estensione del servizio al sistema nazionale di istruzione
  25. Assunzione da prima fascia senza servizio
  26. Assunzioni da seconda fascia con PAS-TFA da conseguire
  27. Assunzione da prima fascia, seconda fascia con PAS-TFA da conseguire a regime
  28. Prova disciplinare come prova orale su lezione
  29. Ripetibilità prova disciplinare
  30. Esonero anno di prova per chi l’ha già superato anche se con riserva
  31. Opzione per punteggio più favorevole tra i concorsi
  32. Soglia della sufficienza per idoneità nuovi concorsi
  33. Riapertura termini bandi di concorso
  34. Ripetibilità partecipazione prove concorsuali
  35. Estensione semplificazione concorsi a tutte le classi di concorso
  36. Soglia della sufficienza per idoneità concorsi STEM
  37. Riapertura termini bandi di concorso STEM
  38. Assunzioni IRC
  39. Graduatoria per soli titoli IRC
  40. Graduatoria per soli titoli personale educativo
  41. Attivazione profili AS e C del personale ATA
  42. Organici ATA
  43. Proroga contratti assistenti tecnici
  44. Assunzioni ricercatori
  45. Assunzioni DS
  46. Mobilità professionale docenti di ruolo
  47. Concorso straordinario esteso al personale IRC
  48. Assistenza psicologica da introdurre stabilmente
  49. Raddoppio dei mezzi di trasporto
  50. Bonus per l’acquisto di strumenti musicali
  51. Organici personale educativo
  52. Inserimento in GAE
  53. Indennità rischio biologico
  54. Corso-concorso Dirigenti Scolastici
  55. Stabilizzazione personale ATA
  56. Mobilità docenti di religione

Si cerca di evitare la perdita di 100mila assunzioni di precari

Anief presenta una serie di modifiche al Decreto Sostegni BIS al fine di evitare che a settembre ci si ritrovi con l’ennesimo record di supplenze e di cattedre scoperte. Sono tante le proposte presentate per il reclutamento, quindi a difesa dei precari.

La Camera ha l’occasione giusta per approvare delle modifiche indispensabili e da attuare in vista del nuovo anno scolastico. In caso contrario, se lo scorso anno andarono perse oltre 60mila cattedre destinate alle immissioni in ruolo, stavolta, il prossimo settembre, ci ritroveremo a stabilire il tristissimo record di 100mila cattedre non assegnate” dice Marcello Pacifico.

Approvando le nostre proposte di modifica del decreto Sostegni-bis, andando così ad agire sulle modalità di scelta e di accesso alle candidature, tutto questo si potrebbe evitare. Ma bisogna farlo ora, scrollandosi da dosso le solite titubanze” conclude.