Bonus 500 euro, avviso Ministero Istruzione su utilizzo Carta del Docente

Bonus 500 euro, in merito all’uso della Carta del Docente (riservato ai docenti di ruolo), occorre fare delle precisazioni per quanto riguarda le spese. 

Bonus 500 euro, quali spese si possono ancora effettuare?

Come è noto, la Carta del Docente consente di poter generare dei buoni acquisto che si possono spendere per l’acquisto di libri, software, hardware, corsi di formazione ed aggiornamento online etc…In relazione alla particolare situazione che ha vissuto la scuola in merito all’emergenza sanitaria, il Ministero dell’Istruzione ha dato la possibilità di spendere il bonus da 500 euro anche per gli acquisti relativi al potenziamento della didattica a distanza, come microfoni, webcam, scanner eccetera.

Acquisti per DAD fino al 30 giugno (salvo ulteriori proroghe)

Come si legge sul sito del Ministero dell’Istruzione ‘dall’11 marzo 2020 al 30 giugno 2021 è ammesso l’acquisto di dispositivi hardware finalizzati all’aggiornamento professionale anche per organizzare una didattica a distanza come webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili.’

Quindi, sino al prossimo 30 giugno (salvo ulteriore proroga), sarà ancora possibile acquistare, con la propria cifra residua a disposizione, dispositivi utili per lo svolgimento della didattica a distanza.

Ricordiamo che la Carta del Docente spetta ai docenti di ruolo a tempo indeterminato delle scuole statali, agli insegnanti che svolgono il periodo di prova, ai docenti inidonei per ragioni di salute come indicato dal Decreto Legislativo 297/1994 e ai docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo. Non possono, al momento, beneficiare del bonus da 500 euro i docenti che sottoscrivono un contratto a tempo determinato.

Scadenze

È possibile spendere il bonus 500 euro relativo all’anno scolastico 2020/21 entro il 31 agosto 2022: la sua validità, infatti, è pari a due anni scolastici. Il 31 agosto prossimo, invece, scadrà il bonus relativo all’anno scolastico 2019/20. Sino al 30 giugno, secondo quanto esposto poc’anzi, sarà possibile effettuare acquisti relativi alla DAD, mentre fino al 31 agosto si potranno comprare tutti gli altri dispositivi normalmente acquistabili. 
Qualora residuino somme relative al bonus 2020/21, queste, avendo validità biennale, potranno essere spese entro il 31 agosto 2022: se il bonus sarà confermato (come prevedibile), la cifra residua andrà a cumularsi con i 500 euro corrispondenti al bonus per l’anno scolastico 2021/22.